La Provincia di Biella > Cucina > Ecco la vera ricetta della fagiolata biellese

GDL Cucina

Cucina
0 commenti.

Ecco la vera ricetta della fagiolata biellese

Un piatto tipico di quiesto periodo

Scritto da: mariafrapie@gmail.com

Ingredienti:
• 800 g di fagioli cannellini o borlotti secchi
• 300 g di cotica di maiale
• 4 salamini di maiale crudi
• 1 cipolla bianca • 1 carota
• 1 gambo di sedano
• foglie di alloro q.b.
• rametti di timo q.b.
• 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
• 2 spicchi di aglio
• olio extra vergine di oliva q.b.
• sale q.b.
Difficoltà: media
Persone: 6
Come cucinare la fagiolata piemontese.

Come prima cosa mettete in ammollo i fagioli per tutta la notte. Pulite le cotiche di maiale, eliminando eventualmente le tracce di peluria (bruciacchiatele sulla fiamma del gas), poi tagliatele a pezzi. Tritate finemente le verdure per il soffritto, quindi la cipolla, la carota e il gambo di sedano. Spellate l’aglio e privatelo del germoglio interno. Scaldate dell’olio in una grossa pentola di terracotta, poi fate rosolare le verdure del soffritto e gli spicchi di aglio interi. Versate in padella le cotiche, i salamini, i fagioli, il concentrato di pomodoro, le foglie di alloro e i rametti di timo, poi coprite con acqua calda e lasciate cuocere. A metà cottura, quindi dopo circa 2 ore, aggiungete quanto basta di sale e proseguite la cottura. Quando la fagiolata sarà bella lenta, servitela ancora calda, aggiungendo se volete un filo di olio a crudo. Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *