La Provincia di Biella > Cronaca > Sono saliti a 13 gli indagati per lo scandalo del tempio crematorio
Cronaca Biella -

Sono saliti a 13 gli indagati per lo scandalo del tempio crematorio

Ultimi aggiornamenti sul caso

Scandalo tempio crematorio a Biella, salgono a 13 gli indagati come racconta Notizia Oggi.

Scandalo tempio crematorio

Prima di Natale è stato scarcerato Alessandro Ravetti, 40 anni e amministratore delegato della Socrebi, l’azienda che gestiva appunto il forno crematorio. Era stato arrestato il 26 ottobre quando scoppiò il caso. Forse ha confessato o le sue dichiarazioni hanno convinto la procura di Biella. Gli indagati salgono a 13, tra cui anche la moglie e il padre dell’amministratore delegato, oltre ad alcuni dipendenti.

Le accuse vanno dalla violazione di sepolcro alla distruzione di cadavere, fino a reati ambientali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente