La Provincia di Biella > Cronaca > Scandalo tempio crematorio, ceneri e ossa buttate nei rifiuti
Cronaca Biella -

Scandalo tempio crematorio, ceneri e ossa buttate nei rifiuti

Alessandro Ravetti, amministratore delegato della Socrebi, e il dipendente Claudio Feletti le due persone arrestate

Scandalo tempio crematorio, ceneri e ossa buttate nei rifiuti.
I carabinieri hanno sequestrato questa mattina 300 chili di ceneri e ossa di defunti cremati insieme pronti per essere smaltiti nei rifiuti comuni. (leggi qui per approfondire) Alessandro Ravetti, amministratore delegato della Socrebi, e il dipendente Claudio Feletti sono le due persone arrestate questa mattina nell’ambito della complessa indagine condotta dal maresciallo Tindaro Gullo e dai suoi uomini. (leggi anche qui)Per numerose settimane con l’ausilio di telecamere nascoste hanno filmato le attività all’interno della struttura e sono emerse pesanti irregolarità. Pare infatti che i defunti fossero cremati insieme e ai parenti venissero consegnati i resti a caso di altre persone cremate.
Tutti i particolari su la nuova provincia in edicola domani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente