La Provincia di Biella > Attualità > Parto eccezionale: gemelli nati a 60 giorni di distanza
Attualità Biella -

Parto eccezionale: gemelli nati a 60 giorni di distanza

Alessandro è venuto al mondo nel dicembre 2018, Andrea a febbraio 2019. E' successo a Lodi

Parto eccezionale: gemelli nati a 60 giorni di distanza

Alessandro è venuto al mondo nel dicembre 2018, Andrea a febbraio 2019

Uno di quei casi che lambisce il miracoloso. A darne notizia per primo il Corriere della Sera, che ha raccontato la storia incredibile avvenuta proprio a una mamma di Lodi. Si parte da una gravidanza gemellare la cui tranquillità viene squarciata quando i medici comunicano a mamma Lucia e papà Sergio, entrambi 40enni – in seguito alle perdite avute nel mese di dicembre 2018 della donna a cui è seguito un ricovero d’urgenza – che la statistica non è dalla loro parte. Casi di parti gemellari “differiti” andati a buon fine, sono infatti pochissimi a livello mondiale

Sotto il segno dei Pesci…e del Capricorno

Il primo bimbo è nato il 24 dicembre 2018, sotto il segno del Capricorno, mentre l’altro il 22 febbraio 2019 sotto il segno dei Pesci, come dice una nota canzone di Venditti. Insomma, i piccoli non sarebbero neppure in classe insieme, eppure sono gemelli.

Il miracolo

Il miracolo è avvenuto al reparto di ostetricia della «Fondazione Monza e Brianza per il Bambino e la sua Mamma», all’Ospedale San Gerardo di Monza. Alessandro, nato a dicembre con parto naturale, pesava 800 grammi ed è sopravvissuto a quella terribile percentuale: soltanto il 50% di chance di farcela. La primaria del reparto è riuscita a lasciare dentro la placenta e un pezzo di cordone ombelicale. Andrea è arrivato dopo sessanta giorni, nel 2019. Lui è nato di quasi 3 chili. L’ultimo nato è già a casa, mentre il piccolo Alessandro dovrebbe essere dimesso tra circa due settimane.

Questo è un caso unico nel suo genere. E’ successo anche che una donna ha rischiato di partorire al supermercato (leggi qui)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente