Seguici su

Eventi e cultura

Incontro con i finalisti del Biella Letteratura

Pubblicato

il

I protagonisti saranno Paolo Barbaro, Andrea Di Consoli, Peppe Fiore, Federico Grom e Guido Martinetti

Il Premio Biella Letteratura e Industria, ormai giunto alla dodicesima edizione, quest’anno si rivolge ad opere di narrativa. È organizzato e promosso da Città Studi Biella e finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, in partnership con l’Unione Industriale Biellese. Al Premio Biella Letteratura e Industria collaborano: Provincia e Comune di Biella, il Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriale Biellese, l’Associazione L’Uomo e l’Arte e la Società Dante Alighieri.
Venerdì  il Premio propone un interessante appuntamento culturale ad ingresso libero: a partire dalle ore 17, infatti, i locali della biblioteca di Città Studi ospiteranno i cinque autori finalisti dell’edizione 2013 che, coordinati dal presidente di giuria Pier Francesco Gasparetto, presenteranno la loro opera al pubblico. A seguire i cinque finalisti. Paolo Barbaro nel romanzo L’ingegnere, una vita (Marsilio) presenta una vasta allegoria dell’esistenza dell’uomo nel mondo. Andrea Di Consoli, in La collera (Rizzoli) racconta la storia di Pasquale Benassia, operaio calabrese inurbato nella Torino degli anni Settanta. L’opera di Peppe Fiore, Nessuno è indispensabile (Einaudi) parte dall’alienazione industriale raccontata cinquant’anni addietro da Paolo Volponi nel suo “Memoriale” e la trasforma in una fiaba surreale. Infine, Federico Grom e Guido Martinetti in Grom. Storia di un’amicizia, qualche gelato e molti fiori (Bompiani) propongono la loro ricetta per affrontare e risolvere gli inevitabili problemi relativi al lavoro.
Al termine della presentazione, sarà possibile continuare a dialogare con gli autori nel corso di un cocktail. Chi lo desidera, inoltre, potrà prendere parte alla cena organizzata presso il Circolo Sociale Bielleseprenotandosi al numero 015 8551107.