Seguici su

Eventi e cultura

Nella Quaglia, cento primavere e non sentirle

Pubblicato

il

La donna è stata festeggiata durante il pranzo annuale dell’associazione “Anziano è Bello”. All’appuntamento hanno partecipato oltre 200 persone

E’ stata festeggiata domenica scorsa, durante l’annuale festa dell’associazione “Anziano è bello”, la neocentenaria Nella Quaglia.

La donna, infatti, ha da poco raggiunto l’ambito traguardo del secolo di vita. Per l'occasione il primo cittadino di Candelo, Giovanni Chilà, le ha donato una pergamena a nome di tutta l’amministrazione comunale.

Nella, malgrado l’età, è ancora autosufficiente e molto lucida, si ricorda di tutto.  Ama ancora oggi coltivare le amicizie, non manca mai quando nella sede di "Anziano è bello" organizzano i pomeriggi danzanti.

«Ci terrei a precisare che Nella è l’orgoglio della nostra associazione – commenta il presidente Ermanno Bottarelli -, anche per questo abbiamo ritenuto opportuno festeggiarla durante la nostra manifestazione annuale. Al pranzo erano presenti oltre 220 soci e i suoi parenti. E’ stata una bella giornata, siamo veramente soddisfatti. Dopo il pranzo abbiamo fatto un brindisi tutti insieme davanti alla torta».

«Come associazione  – conclude Bottarelli -, ci terrei a ringraziare pubblicamente tutti coloro che hanno partecipato all’evento, comprese le autorità».

Alle sue parole fanno eco quelle del sindaco Giovanni Chilà: «Sono contento di essere stato invitato alla festa  – commenta -. A tal proposito rinnovo a Nella i migliori auguri anche da parte di tutta l’amministrazione comunale. E’ fantastico vedere una persona di 100 anni ancora in piena salute».