La Provincia di Biella > Cucina > Biellese trovato morto in una cantina: c’è un indagato

GDL Cucina

Cucina
0 commenti.

Biellese trovato morto in una cantina: c’è un indagato

Si tratta di un quarantenne. Il reato ipotizzato è occultamento di cadavere

Scritto da: teosardo@hotmail.it

biellese trovato morto

Biellese trovato morto in una cantina di Aosta, ora c’è un uomo indagato per occultamento di cadavere.

Caso Emanuele Sella, una persona indagata

Svolta al termine delle indagini sul ritrovamento del cadavere di Emanuele Sella, il biellese trovato privo di vita in una cantina di via Lexert, al quartiere Cogne di Aosta, lo scorso 20 giugno. A conclusione degli accertamenti condotti da polizia e carabinieri, la procura di Aosta ha iscritto nel registro degli indagati un uomo per occultamento di cadavere. Si tratta di Alberto Broglio, quarantenne valdostano che vive nello stesso palazzo.

Interrogato

Ieri pomeriggio è stato convocato per l’interrogatorio, ma si è avvalso della facoltà di non rispondere. Nel frattempo l’attenzione del pm Carlo Introvigne, che sta coordinando l’indagine, si è concentrata sull’analisi dei cellulari sequestrati al quarantenne.

Si attendono inoltre gli esiti degli accertamenti tossicologici disposti nell’ambito dell’autopsia sul corpo del 48enne biellese. SOno ancora da chiarire, infatti, le cause della sua morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *