Seguici su

Cronaca

Dopo i casi biellesi, altra raffica di patenti ritirate per l’alcol nel Vercellese

Dopo i recenti casi biellesi, anche nel Vercellese negli ultimi giorni è stata registrata una raffica di patenti ritirate a causa dell’alcol.

Pubblicato

il

BORGOSESIA – Dopo i recenti casi biellesi, con almeno due persone rimaste coinvolte in incidenti stradali autonomi dopo aver alzato il gomito, anche nel Vercellese negli ultimi giorni è stata registrata una raffica di patenti ritirate a causa dell’alcol.

Patenti ritirate e denuncia per cinque persone

I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Borgosesia hanno denunciato cinque automobilisti per guida in stato di ebbrezza alcolica.

La scorsa notte, in concomitanza con la fine del coprifuoco imposto dalle norme anticovid, sono stati intensificati i controlli stradali lungo le strade della Valsesia dato che sicuramente era in previsione un maggiore afflusso di utenti.

Tale maggiore presenza, però, si è tuttavia palesata in diversi giovani che conducevano i veicoli in stato di ebbrezza alcolica.

Al termine della lunga notte di controlli stradali, gli equipaggi dei carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Borgosesia, hanno identificato diverse decine di ragazzi, cinque dei quali sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Vercelli per la violazione dell’articolo 186 del Codice della STrada (con il ritiro e la sospensione della patente di guida), poiché trovati alla guida in palese stato di ebbrezza alcolica, con valori molto elevati ed in condizioni psicofisiche molto alterate, tant’è che venivano invitati sul posto i rispettivi familiari a riprenderli ed a condurre sino a casa i loro veicoli, evitando così che potessero causare incidenti stradali.

“Invitiamo a non eccedere nell’abuso e nella somministrazione di alcolici”

“Spesso i giovani che esagerano con l’abuso di alcool non si rendono conto che tale comportamento, oltre a mettere a repentaglio la propria incolumità, mette altresì in pericolo quella dei passeggeri che trasportano o peggio ancora dei conducenti “incolpevoli” di altri veicoli che incrociano lungo la strada – sottolineano i carabinieri -. L’invito che viene rivolto, sia ai giovani, ma soprattutto ai gestori di locali è quello di evitare di eccedere nell’abuso di sostanze alcoliche e nel non somministrarle a chi è già palesemente alterato dai fumi dell’alcool, al fine di preservarne l’integrità. Si ricorda, infine, che se il conducente in stato di ebbrezza provoca un incidente stradale, le sanzioni sono
raddoppiate ed è disposto il fermo amministrativo del veicolo per centottanta giorni”.

I controlli stradali verranno eseguiti anche nelle prossime serate e saranno estesi anche ai locali ove i giovani si ritrovano.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *