La Provincia di Biella > Cronaca > Dialogo di un centralinista del 112 e di un passeggere…
Cronaca Biella -

Dialogo di un centralinista del 112 e di un passeggere…

Una curiosa vicenda realmente accaduta

Operatore 112. Lei chiama da Biella ci dica.

Passeggere. Buonasera mi trovo ai giardini Zumaglini e c’è una persona a terra.

Operatore 112. Cosa è successo?

Passeggere. Non so, forse un malore, forse è solo ubriaco.

Operatore 112. Può controllare per favore?

Passeggere. Sono le dieci di sera, è buio, ho il cane…

Operatore 112. Collabori per favore.

Passeggere. Ai giardini a quest’ora ci sono personaggi un po’ inquietanti. Non vorrei beccarmi una coltellata.

Operatore 112. Si avvicini e cerchi solo di capire come sta.

Passeggere. Vabbè ci provo.

Operatore 112. Grazie.

Passeggere. Però, per favore, restiamo in diretta telefonica, non si sa mai…

Operatore 112. Certo.

Passeggere. Signore, scusi signore. Signore mi sente. Sta bene?

Operatore 112. Come sta?

Passeggere. Non mi risponde. Comunque credo stia bene, respira e soprattutto russa come un treno…

Operatore 112. Allora nessun problema.

Passeggere. Sì però questo signore è coricato per terra sotto la pioggia.

Operatore 112. Non importa, lo lasci lì.

Passeggere. Ma non mandate qualcuno a vedere?

Operatore 112. Al momento le pattuglie sono tutte impegnate. Appena si libera qualcuno lo facciamo passare.

Passeggere. Si trova proprio sul retro dei bagni pubblici.

Operatore 112. Va bene, grazie. Buona serata.

Passeggere. Buona serata.

PS Per la cronaca, pochi minuti dopo è giunta sul posto un’auto dei carabinieri. L’uomo è stato svegliato a fatica. Era comunque vivo…

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *