Seguici su

Attualità

I bimbi della Scuola dell’Infanzia di Chiavazza vincono il concorso Sorrisi Previdenti Mentadent

classificati tra i primi venti in Italia con la vincita di un tablet destinato alla scuola e 68 kit mentadent ricchi di prodotti per l’igiene orale.

Pubblicato

il

I bambini da sempre hanno un rapporto di amore ed odio con lo spazzolino. “ Lavati i denti”, quante volte l’abbiamo tutti sentito ripetere dalle nostre mamme e crescendo con gli anni a quel gesto tanto importante per l’igiene orale è rimasto collegato il ricordo di attimi d’infanzia, del dentino caduto, del topolino e della monetina. In fondo nessuno si è mai arricchito col topolino ma a dei diligentissimi bambini biellesi i dentini hanno portato un premio importante ed un riconoscimento gradito al lavoro delle maestre.

I bimbi della Scuola dell’Infanzia Statale di via Coppa a Chiavazza appartenente all’I. C. di Biella II, hanno partecipato al “Concorso Sorrisi PreviDENTI”  che,  Associazione Nazionale Dentisti Italiani e Mentadent hanno indetto al fine di promuovere e sensibilizzare i bambini alla prevenzione orale e alle buone pratiche igieniche dei denti. Ed il risultato è stato davvero importante: classificati tra i primi venti in Italia con la vincita di un tablet destinato alla scuola e 68 kit mentadent ricchi di prodotti per l’igiene orale.

I bimbi di tre anni hanno creato in collaborazione con le famiglie un calendario con il mattino e la sera per ricordarsi di svolgere l’igiene orale almeno due volte al giorno; inoltre hanno sperimentato con un metodo creativo l’importanza dell’igiene orale associata anche alla buona alimentazione. Il gruppo degli alunni di quattro anni, invece oltre alla didattica progettata in itinere e costruita a doc, ha utilizzato tutte le mattine in concomitanza all’appello routinario un calendario eco-sostenibile, atto a sviluppare il concetto di prevenzione e l’importanza della cura dei denti. I “Grandoni”, gli alunni di cinque anni, hanno costruito un altro calendario più minuzioso con materiale riciclato, una bocca gigante con i denti da latte e bocche più piccole, da lavare accuratamente con i semplici e giusti  5 passaggi. Hanno impiegato anche gli spazzolini da denti reali, uno per ogni bambino, proprio per capire meglio i corretti movimenti da compiere quando si lavano i dentini.

L’insegnante Silvana con molti anni di esperienza, prossima alla pensione, ma ancora con tantissima voglia di fare, ha potenziato tutte le sperimentazioni in piccolo gruppo, arricchendo  le attività con giochi mirati costruiti appositamente da lei, atti al raggiungimento dei macro obiettivi del concorso: igiene orale, cura della bocca, corretta alimentazione e l’importanza del dentista.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *