La Provincia di Biella > Attualità > Funivie di Oropa, in sei in corsa per la presidenza e in 15 per il consiglio
Attualità Biella -

Funivie di Oropa, in sei in corsa per la presidenza e in 15 per il consiglio

BIELLA -E’ scattata la corsa per la presidenza della Fondazione delle Funivie d’Oropa, con il solito balletto politico di fondo. Nei giorni scorsi sono infatti scaduti i termini per la presentazione delle domande, anche se la nomina avrà un sapore non del tutto tecnico e quindi i partiti diranno la loro. Andrea Pollono all’ultimo momento ha ripresentato il suo nominativo, dopo la scadenza del suo mandato e l’annuncio di volersi interessare soprattutto del progetto “Coro”. Pollono era stato designato dalla precedente amministrazione comunale di Biella, di centrosinistra, lavorando gratis e portando a casa un bilancio della Fondazione in positivo per quattro anni consecutivi, dopo un recente passato contrassegnato da problemi economici vicini al disastro e alla chiusura per le strutture di Oropa.


«Il mio mandato è stato sempre all’insegna del lavoro tecnico, lasciando la politica da parte. I risultati miei e soprattutto del consiglio, formato da due consiglieri, sono sotto gli occhi di tutti. Mi considero quindi a disposizione del territorio e delle montagne biellesi. Mi si giudichi per il lavoro fatto. Spero avvenga anche per il nuovo presidente, chiunque esso sia» dice Pollono.
Freddezza da parte del sindaco Claudio Corradino a dichiarazioni tanto politicamente corrette, che infatti commenta: «Indubbiamente il suo lavoro è stato positivo. Ma aveva annunciato di farsi da parte. E così noi abbiamo raccolto altre candidature di alto profilo. Adesso cosa dovremmo fare? Il nuovo presidente comunque sarà una figura di alto profilo professionale, con esperienza nel territorio e non necessariamente legato a partiti politici». Tra i nomi che circolano (sotto l’elenco completo delle domande ufficiali presentate) spicca il nome di Gionata Pirali, presidente della CNA Biella e già candidato sindaco al comune di Vigliano. Potrebbe dunque essere lui l’uomo dall’identikit perfetto per il centrodestra politico che deve trovare l’uomo giusto per la gestione del rilancio della conca di Oropa, attraverso il progetto “Coro”.


Sul balletto di nomi di questi giorni, Marta Bruschi del Partito democratico ci tiene a dire: «Pollono ha svolto un lavoro monumentale. Ha coinvolto le associazioni locali e lavorato solo per il bene di Oropa». E quindi, conclude il consigliere comunale di minoranza: «Ha fatto bene a candidarsi perché per un ruolo così delicato serve un profilo adeguato. Spero proprio che nella scelta prevalga la meritocrazia. Voglio proprio vedere chi ha un curriculum migliore del suo».

Candidati alla presidenza: Fabrizio Lovati, Federica Ugliengo, Guido Donati, Gionata Pirali, Andrea Pollono e Denis Xausa. Candidati consiglieri: Mauro Benedetti, Doriano Borsati, Massimiliano Mosca, Paolo Seitone, Sandro Serasso, Corrado Ceria, Davide Maggia, Eleonora Fazzari, Luca Vaglio Loro, Giacomo Ubertalli, Domenico Calvelli, Elena Maria Balestrini, Luca Stecchi, Luca Motto, Erika Vallera, Fabio Giannotta e Denis Xausa.
Paolo La Bua

© riproduzione riservata