La Provincia di Biella > Attualità > Aiutiamo il piccolo Gabriele affetto da una malattia rarissima
Attualità Biella -

Aiutiamo il piccolo Gabriele affetto da una malattia rarissima

Sabato esame salivare a Gli Orsi per cercare un donatore

Aiutiamo il piccolo Gabriele affetto da una malattia rarissima

Anche il Biellese si mobilita per trovare un donatore di midollo osseo per curare Gabriele, che a soli venti mesi è già un piccolo eroe. Nonostante la sua tenera età, infatti, sta combattendo contro una malattia rarissima chiamata SIFD che conta solo venti casi in tutto il mondo. Il suo è il primo ed unico in Italia, e ad oggi l’ha già costretto ad oltre quindici ricoveri e due interventi chirurgici.
La ricerca è molto difficile in quanto solo una persona su 100mila può essere compatibile. Proprio per questo motivo sabato è in programma a Biella, città d’origine della mamma del piccolo, presso il centro commerciale “Gli Orsi” dalle ore 10 alle 18,30 una giornata di “tipizzazione” con la finalità di informare e reclutare nuovi potenziali donatori con un semplice kit salivare, per cercare di aiutare Gabriele e tutti coloro che sono in attesa di trapianto.
La giornata di solidarietà è organizzata in collaborazione con Admo Piemonte, Associazione donatori di midollo osseo. Si ricorda che è possibile entrare a far parte dell’apposito registro donatori solamente se si è in possesso dei seguenti requisiti: età compresa tra i 18 e i 35 anni, almeno 50 chili di peso e si deve godere di buona salute.
Come si è detto il piccolo Gabriele è affetto da una malattia rarissima chiamata SIFD (Anemia Sideroblastica con Immunodeficienza delle Cellule B, Febbri Periodiche e Ritardo dello Sviluppo). L’appello per trovare un donatore di midollo osseo compatibile con il bambino, unica possibile cura risolutiva, è stato lanciato dai genitori a fine aprile anche attraverso i social network, grazie alla pagina Facebook “Gabry Little Hero”, ed ha coinvolto già diverse piazze italiane. Purtroppo, infatti, mamma, papà e la gemellina sana non sono compatibili. Non resta quindi che far sentire la propria vicinanza a Gabriele e a quanti sono in attesa di una speranza, aderendo all’iniziativa in programma sabato al centro commerciale cittadino.

Leggi anche qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente