Seguici su

Eventi e cultura

Parenti e amici si collegano con Palazzo Oropa dal Brasile e da Napoli per festeggiare gli sposi

Pubblicato

il

BIELLA – Gli invitati non possono partecipare al matrimonio causa Coronavirus. Ma genitori, parenti e amici degli sposi partecipano lo stesso alle nozze osservando la celebrazione organizzata nella sala del consiglio di Palazzo Oropa, nella sede del Comune di Biella, online via webcam. E lo fanno collegandosi in diretta dal Brasile e da Napoli.

La storia e la promessa d’amore che si sono giurati oggi Enrico Balzano e Stephanie Kelly Araujo e Oliveira ha emozionato tutti gli addetti del Comune di Biella. A celebrare le nozze davanti al pc l’assessore Gabriella Bessone: “Per la prima volta, da quando purtroppo siamo costretti a celebrare i matrimoni senza invitati a causa del Coronavirus, il Comune di Biella ha deciso di dotare la sala del consiglio con la tecnologia per questo speciale collegamento. I parenti vedevano la sposa dal lontano Brasile ed è stato, pur in un contesto particolare, ancora più emozionante”.

Ma oltre al filo diretto internazionale causa Coronavirus, è stata la storia di questa giovane coppia ad aumentare l’emozione. Enrico, 25 anni, si è trasferito a Biella da Napoli, da solo, sognando un lavoro che ha poi trovato e iniziato a svolgere. Stephanie Kelly, 24 anni, è invece arrivata a Biella solamente da due mesi. Ma la loro relazione, iniziata grazie ai social network, proseguiva ormai da otto anni con continui lunghi ed estenuanti viaggi dall’Italia al Brasile e viceversa. “Faremo appena possibile il matrimonio religioso a Napoli e una grande festa in Brasile – raccontano gli sposi -, ci siamo conosciuti grazie alla tecnologia e la tecnologia ci ha consentito di avere, anche se solo virtualmente, tutti i parenti qui con noi in questa giornata speciale”.

Appena terminata la celebrazione, gli sposi si sono rivolti alla webcam per salutare e ringraziare tutti gli invitati che hanno partecipato al felice evento: “Siamo arrivati a Biella senza conoscere nessuno – raccontano gli sposi -, ma siamo stati accolti come in una grande famiglia, in particolare i colleghi di lavoro non sono solo degli amici ma dei genitori aggiunti. Ci hanno aiutato per coronare questo nostro sogno”.

E ai genitori non resta che festeggiare dalla lontana Alfenas, nello Stato del Minas Gerais, in attesa che si possa tornare a viaggiare a pandemia terminata. “Oltre alla curiosità del collegamento con webcam, abbiamo chiesto ai ragazzi se potevamo raccontare la loro storia – conclude l’assessore Gabriella Bessone -, perché in un momento così difficile è un messaggio di positività e speranza. Con l’auspicio che questa giovane coppia possa crearsi un futuro qui sul nostro territorio”.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *