La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Domenica bellissimo spettacolo gratuito per bambini al teatro Sociale
Eventi e culturaBiella -

Domenica bellissimo spettacolo gratuito per bambini al teatro Sociale

Appuntamento da non perdere

Domenica bellissimo spettacolo gratuito per bambini al teatro Sociale
Riparte il 13 gennaio con lo spettacolo “Va, va, va Vanbeethoven” la rassegna “Famiglie a teatro” promossa e realizzata sin dal 2011 dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella in collaborazione con Città di Biella, Fondazione Teatro Ragazzi Giovani onlus, Opificiodellarte, Il Contato del Canavese.
Gli spettacoli
Dedicata alle famiglie con bambini, per le quali vengono messi a disposizione gratuitamente spettacoli teatrali e di danza pomeridiani appositamente ideati per i più piccoli, la rassegna rappresenta ormai un appuntamento fisso e sempre molto partecipato per la comunità biellese grazie sia alla bellezza degli spettacoli sia all’opportunità di apprendere divertendosi in un clima di festa e condivisione.
Molto stimolanti i temi degli appuntamenti che alternano e riadattano i classici temi per l’infanzia rappresentandoli con scenografie e costumi originali nell’arco di 5 incontri dedicati a bambini dai 3 ai 10 anni e ai loro genitori. Gli spettacoli sono distribuiti tra Teatro sociale Villani Biella (3) e Opificiodellarte Biella (2) e saranno come sempre tutti ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.
Dopo la pausa natalizia gli spettacoli riprenderanno al Teatro Sociale domenica 13 gennaio con “Va, va, va Vanbeethoven” per proseguire poi con un ricco programma che si concluderà il 10 marzo con lo spettacolo di danza “Tempo”.
Lo spettacolo che avrà inizio alle 16,30 con ingresso gratuito racconta la storia del talento e della vita tumultuosa del grande genio musicale alle prese con la progressiva sordità e numerosi traslochi con al seguito il suo pianoforte. Un modo originale per conoscere la musica di un artista che ha incantato il mondo intero.

“Leggere, partecipare a spettacoli teatrali, avere accesso a forme di stimolazione adeguata all’età fin da piccolissimi: sono questi gli elementi che concorrono a formare bambini e giovani capaci di orientarsi meglio nel mondo e di ottenere migliori risultati scolastici – spiega il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella Franco Ferraris – per questo le Fondazioni si stanno impegnando in un grande progetto nazionale che porterà anche a Biella molte azioni concrete; per parte sua inoltre la Fondazione già da molti anni offre alle famiglie biellesi anche il progetto proprio “Famiglie a teatro” che rappresenta un importante stimolo in questo senso”.
Importantissima la collaborazione con i vari partner dell’iniziativa, senza i quali non sarebbe stato possibile realizzarla; in particolare vanno ringraziati per il supporto attivo e la concessione gratuita del teatro Sociale Villani di Biella:
Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus
Città di Biella – Assessorato alla Cultura;
Contato del Canavese;
Opificiodellarte, Arcipelago Patatrac;
Famiglie a teatro sostiene il Fondo Edo Tempia
Ogni anno le offerte che le famiglie biellesi devolvono al progetto “Famiglie a teatro” viene destinato a un progetto meritevole scelto tra i molti del territorio. Quest’anno è stato scelto il Fondo Edo Tempia per la sua attività rivolta alle famiglie.
Prevenzione, ricerca e cura: queste sono le attività che il Fondo Edo Tempia offre dal 1981 a chi deve affrontare un tumore, nel territorio biellese. E cura significa non solo occuparsi delle terapie, ma rendere l’esperienza drammatica della malattia meno traumatica per i pazienti e per chi sta loro intorno, per esempio i bambini. Che siano pazienti o che il cancro abbia colpito qualcuno di molto vicino a loro, come uno dei genitori, il “Progetto Bambini” propone attività, dall’arteterapia all’assistenza scolastica, dallo yoga al trasporto per terapie e visite, sotto la costante supervisione del team psicologico del Fondo Edo Tempia e in accordo con i genitori. Tutte le attività sono gratuite per le famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente