La Provincia di Biella > Cronaca > Ubriaco fradicio, prima spacca i vetri dell’ex obitorio, poi fa cadere dalle scale due agenti
Cronaca Biella -

Ubriaco fradicio, prima spacca i vetri dell’ex obitorio, poi fa cadere dalle scale due agenti

Processato per direttissima il 30enne marocchino residente in città

Ubriaco fradicio prima se la prende con i vetri dell’ex obitorio dov’era entrato per fare i suoi bisogni e poi fa cadere dalle scale i due agenti della Questura che lo avevano fermato.

Era completamente ubriaco

Era completamente fuori di sé il 30enne di origini marocchine, ma residente a Biella, che è stato fermato nei locali dell’ex obitorio della città.

Dopo la segnalazione di un cittadino, infatti, i poliziotti sono andati a controllare cosa stesse accadendo all’interno dell’edificio abbandonato e hanno trovato il trentenne con una flebo in mano che stava rompendo dei vetri.

Visibilmente ubriaco l’uomo ha spiegato che si era introdotto nell’ex obitorio perché doveva espletare dei bisogni fisiologici e che poi, non riuscendo più a trovare l’uscita, ha reagito in questa maniera.

Condotto in Questura

Una volta accompagnato in Questura, però, il ragazzo ha cominciato a dare in escandescenza tirando pugni e calci. Nella colluttazione due agenti sono caduti dalle scale. E’ così il giovane è stato arrestato e processato per direttissima e ritornerà in aula nel mese di novembre.

 

 

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente