Seguici su

Basso Biellese

Si reca in un locale di Viverone con un’ascia e due coltelli nello zaino

Incredibile

Pubblicato

il

I carabinieri della stazione di Cigliano hanno deferito un 24 enne di Moncrivello (Vc) per possesso di oggetti atti ad offendere.

Durante un controllo notturno avvenuto nei giorni scorsi da parte dei carabinieri della stazione di Cigliano, i militari si sono imbattuti in un 24 enne di Moncrivello, già noto per altre vicissitudini giudiziarie commesse in passato, mentre si trovava a bordo di un’auto condotta da un amico che era ferma ad un distributore di carburanti di Borgo d’Ale. Il 24 enne, però, alla vista della pattuglia assumeva un atteggiamento nervoso.

I carabinieri, che lo riconoscevano, decidevano quindi di procedere al suo controllo, scoprendo che dentro allo zaino che aveva in spalla aveva custodito alcune armi da taglio di grosse dimensioni. Tra queste un’ascia con relativa custodia del tipo “Tomahawk”, arma molto letale, nonché due coltelli a serramanico (tutto sequestrato). Chiesta contezza sulla presenza di tale armi bianche lo stesso si giustificava asserendo che era di ritorno da un locale all’aperto posto sulla sponda del Lago di Viverone ove la scorsa settimana aveva avuto un alterco con alcuni avventori e temendo di ritrovarli nel locale, aveva pensato di portarsi tale armi per potersi difendere.

Il 24 enne è stato deferito per detenzione di oggetti atti ad offendere alla Procura della Repubblica di Vercelli.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *