La Provincia di Biella > Cronaca > Rissa in carcere fra marocchini e albanesi, due detenuti finiscono in ospedale
CronacaBiella -

Rissa in carcere fra marocchini e albanesi, due detenuti finiscono in ospedale

Suppellettili usati come armi

Nella prima mattinata del 2 gennaio 2019 presso il nuovo padiglione della Casa Circondariale di Biella dove sono ristretti circa 250 detenuti è avvenuta una violenta rissa tra detenuti di nazionalità marocchina che si sono fronteggiati contro quelli di etnia albanese. Nel corso della stessa molti detenuti si sono feriti perché hanno utilizzato pezzi dei suppellettili che loro stessi hanno utilizzato come armi e si è reso necessario l’invio urgente in ospedale di due di loro per le cure del caso.

Sono in corso accertamenti per capire le motivazioni che hanno generato l’evento critico che poteva avere ripercussioni ben più gravi, ma solo grazie al pronto intervento dei poliziotti penitenziari in servizio è stato scongiurato il peggio.

A denunciare l’episodio è il Segretario Generale dell’O.S.A.P.P. (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria) Leo Beneduci che dichiara: “Questo episodio dimostra come i poliziotti penitenziari sono sempre più soli e abbandonati a loro stessi per fronteggiare simili eventi”.

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente