La Provincia di Biella > Cronaca > Giuseppe Tarricone si è arreso dopo quasi un mese tra la vita e la morte
CronacaBasso Biellese Biella -

Giuseppe Tarricone si è arreso dopo quasi un mese tra la vita e la morte

A metà marzo era stato colpito da un ictus

Giuseppe Tarricone

Giuseppe Tarricone non ce l’ha fatta: si è spento dopo quasi un mese passato a lottare tra la vita e la morte.

Giuseppe Tarricone

E’ morto Giuseppe Tarricone, Cerrione in lutto

Il vicesindaco di Cerrione da alcune settimane era ricoverato in ospedale, in coma in seguito al grave ictus che lo aveva colpito nel mese di marzo. All’alba di questa mattina si è arreso: il suo cuore ha smesso di battere. Aveva soltanto 63 anni, ne avrebbe compiuti 64 a settembre. Oltre ai suoi cari, lascia l’intera comunità di Cerrione, paese del quale era vicesindaco, nella giunta guidata da Anna Maria Zerbola.

L’ictus a metà marzo

Dopo essere stato colpito da un ictus, Tarricone era stato portato all’ospedale “Degli Infermi”, per poi essere trasferito a Novara in seguito al peggioramento delle sue condizioni. La notizie dell’improvviso malore aveva tutto il Biellese, rimasto per settimane con il fiato sospeso, nella speranza che si riprendesse (ORE DI GRANDE APPRENSIONE PER IL VICESINDACO GIUSEPPE TARRICONE)

Il cordoglio anche sui social network

Giuseppe Tarricone

Una bella immagine di Giuseppe Tarricone pubblicata su Facebook da un’amica

In tanti in queste ore si stanno stringendo intorno alla sua famiglia, anche sui social network. Sono diversi i messaggi di cordoglio comparsi in queste ore sulla pagina Facebook del 63enne, la stessa pagina sulla quale fino a poche ore fa in tanti postavano parole di incoraggiamento, sperando in un risveglio del loro caro “Beppe”. Risveglio che purtroppo non c’è stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente