La Provincia di Biella > Cronaca > Domani l’ultimo saluto al piccolo Samuel Di Martino
Cronaca Biella -

Domani l’ultimo saluto al piccolo Samuel Di Martino

Tragedia a Strona

Domani l’ultimo saluto al piccolo Samuel Di Martino.
Grave lutto
Si svolgerà domani mattina alle 10,30 nella chiesa parrocchiale di Strona il funerale del piccolo Samuel, 5 mesi, il neonato morto in culla.
Nulla aveva fatto presagire la tragedia; il piccolo era in forma e circondato dall’amore della sua famiglia.
L’altra sera era andato a nanna come sempre, magari tra un capriccio e l’altro, come avviene quando sono ancora in fasce. Quando mamma Margherita si è affacciata al lettino, verso le 4 di martedì, ha capito che qualcosa non andava. Il bimbo non rispondeva: subito ha dato l’allarme e ha contattato il numero di emergenza. Sono stati chiamati i soccorsi, intanto il nonno ha praticato sul corpo del neonato il massaggio cardiaco. Con due dita, per non compromettere il piccolo torace, ha iniziato a premere sul cuoricino sperando che il nipotino potesse riprendersi. Un’azione disperata andata avanti per diversi minuti fino all’arrivo dell’equipe medica del 118 proveniente da Cossato che ha continuato le operazioni con le tecniche di rianimazione secondo il protocollo. E’ stato tentato anche il trasporto all’ospedale di Ponderano per cercare di salvare la vita del piccolo Samuel Di Martino di appena cinque mesi. Una corsa disperata in ambulanza, ma alla fine il bambino si è arreso. Non è riuscito mai a riprendere conoscenza. Una morte bianca, una di quelle che possono capitare in culla.
Eppure il piccolo di cinque mesi stava bene, godeva di buona salute. Era arrivato a casa a giugno dall’ospedale dove era nato circondato dall’amore di mamma Margherita e papà Luca, una giovane coppia che vive da sempre a Strona. Lui 30 anni, lei 23 e già genitori di un bambino. L’arrivo di Samuel era una gioia in più nella vita dei due giovani genitori.
L’altro giorno invece solo lacrime e disperazione per una morte che non ha un motivo. Le chiamano morti in culla. La sindrome colpisce i bambini nel primo anno di vita ed è a tutt’oggi la prima causa di morte dei bambini nati sani. In Italia ha avuto un’incidenza dello 0,5 per mille circa nel 2011 (23 bambini sotto i 5 anni, l’1,3% dei decessi totali nel periodo di riferimento). I dati riguardanti gli anni 2004-2011 della regione Piemonte riportano un dato medio di mortalità per “Sids” dello 0,09 per 1000.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente