La Provincia di Biella > Cronaca > Biellese nei guai per un furto di sigarette
Cronaca Biella -

Biellese nei guai per un furto di sigarette

Si tratta di un ventenne di nazionalità italiana residente ad Andorno Micca

Biellese nei guai per un furto di sigarette

Il fumo nuoce gravemente alla salute, qualche volta anche alla fedina penale. Rischia di impararlo a proprie spese un ventenne biellese, finito nei guai nei giorni scorsi per aver rubato delle sigarette. Un piccolo furto – considerato il valore del “bottino” – che gli è costato la denuncia all’autorità giudiziaria. I fatti risalgono alla mattinata di sabato 3 agosto. Il ragazzo è entrato in una tabaccheria di Pralungo verso le 8, comportandosi come un normalissimo cliente. Alla commerciante che lo ha servito ha chiesto un pacchetto di sigarette, una marca che costa 5 euro e 20 centesimi. Come da routine, la donna ha preso il prodotto e lo ha appoggiato sul bancone, in attesa di ricevere il denaro. Ma i soldi non sono mai arrivati. Il ventenne ha afferrato il pacchetto ed è uscito di corsa, per poi montare in sella a una bicicletta e allontanarsi in tutta fretta. La vittima, una 58enne biellese, madre del titolare, ha deciso di non lasciare correre e si è rivolta alle forze dell’ordine, denunciando l’accaduto ai carabinieri. Ai militari dell’Arma ha fornito una descrizione del ladro, spiegando che sarebbe stata perfettamente in grado di riconoscerlo. E così è stato. Gli accertamenti sono stati rapidi e l’indagine si è conclusa pochi giorni dopo, quando il responsabile è stato identificato e denunciato per il furto con destrezza. Si tratta di un ventenne di nazionalità italiana residente ad Andorno Micca, già noto alle forze dell’ordine per analoghi reati contro il patrimonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente