La Provincia di Biella > Cronaca > Addio a Giovanni Melis, sardi biellesi in lutto
Cronaca Biella -

Addio a Giovanni Melis, sardi biellesi in lutto

Oggi pomeriggio il funerale nella chiesa di San Cassiano

Giovanni Melis

Nel fine settimana, circondato dall’affetto dei suoi cari, ci ha lasciato Giovanni Melis, 74 anni, di Teulada, nel Sud della Sardegna. Uomo buono, dal cuore grande.

Lo annunciano la moglie Maria Claudia, le figlie Annalisa e Sara, il nipote Alex, la sorella Antonietta, il fratello Salvatore con famiglia, la cognata Arduina e famiglia, nipoti, cugini, parenti ed amici tutti.

Ultimo di sei figli, a 17 anni Giovanni lascia la casa paterna, abbandonando con il pianto nel cuore il paese natale che sorge in un posto splendido, a cavallo tra la costa meridionale del Sulcis-Iglesiente e le sue montagne più estreme che si tuffano a strapiombo sul mare, per arrivare a lavorare a Biella, a fare il contadino in una terra di maggiori speranze di quelle della sua Isola, recintata fino al mare da servitù militari di preminente interesse nazionale.

Sarà operaio in un tubificio e poi carpentiere. Finalmente un lavoro di nuovo all’aria aperta, che in breve diventerà il lavoro di tutta la sua vita. Con le professionalità acquisite, darà il suo generoso contributo nei lavori di ristrutturazione della casa dei Sardi di Biella, l’attuale sede di Su Nuraghe, di cui ricoprirà la carica di vicepresidente.

“La notizia della sua malattia e quella ferale di oggi lascia nel dolore i tanti che lo hanno amato e che gli hanno voluto bene. Lo scorso mese di novembre il suo ultimo viaggio in Sardegna a salutare i luoghi del cuore”.

Il funerale sarà celebrato a Biella Lunedì 2 settembre, alle ore 15, partendo dalla Chiesa parrocchiale di San Cassiano. Dopo la funzione religiosa, il Giovanni Melis proseguirà per il Tempio crematorio di Valenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente