La Provincia di Biella > Attualità > Ora ci pensa Lo Re
Attualità Biella -

Ora ci pensa Lo Re

Rubrica LBCP: Riusciranno i nostri eroi a far bene oppure daranno il peggio?

BIELLA – Ed eccoci qui, dopo l’ennesimo dpcm a cercare di capire cosa fare e come farlo. Questa volta però il Governo è stato un po’ più scaltro, ha delegato ai sindaci l’onere di gestire la “loro” città. Cosa significa tutto ciò? Semplice, che ora i primi cittadini non potranno più dire “ehhh ma ce l’ha detto lo Stato, potessimo decidere noi sarebbe diverso, non è stata colpa nostra e bla bla bla”.
Ora i sindaci dovranno e potranno dire la loro su eventuali restrizioni da adottare. Giusto? Sbagliato? Per alcuni è una sorta di “lavarsene le mani” da parte delle istituzioni.

Per altri, un modo efficace per gestire le cose del territorio da chi il territorio lo vive davvero. Siamo onesti, cosa volete che ne sappiano Conte & c. di come gestire la movida biellese? Ed è qui che entra in gioco il “nostro” Claudio, Lo Re della city, tra dirette Facebook e proclami sbandierati come l’ultimo dei grandi sovrani, pronto a dare un colpo al cerchio e uno alla botte, cercando di accontentare o scontentare (verrebbe da dire) tutti.
Non sarà facile, di questo gliene diamo atto, ma se lo fosse, potremmo farlo tutti quel mestiere lautamente remunerato, invece noi, allenatori da bar, preferiamo stare comodamente seduti sul divano a lamentarci delle scelte impopolari, che è ciò che ci riesce meglio.
Riusciranno i nostri eroi (sindaco, vice sceriffo e assessori vari ed eventuali) a far bene oppure daranno il peggio? Sarà il tempo a dircelo, d’altronde siamo città creativa e allora ci aspettiamo qualcosa di “creativo”, qualcosa che serva davvero non solo a far propaganda, un gesto che tenda la mano a chi cerca di tenere in piedi un’attività e portare a casa la pagnotta, ma al tempo stesso garantisca sicurezza. Confidiamo che i proclami non tarderanno ad arrivare.
Ora non resta che capire se le scelte deriveranno dal buon senso oppure se saranno influenzate dalle farneticazioni del “capitano”, in ogni caso c’è un buon margine di lavoro, per finire di nuovo sui TG nazionali e in questo siamo imbattibili, parola de Lo Re.

La Biella che piaceVa

© riproduzione riservata