La Provincia di Biella > Attualità > Lettera aperta del sindaco Claudio Corradino
Attualità, Economia, Politica Biella Circondario -

Lettera aperta del sindaco Claudio Corradino

Il primo cittadino di Biella ha scritto a tutte le imprese locali.

Lettera aperta del sindaco Claudio Corradino a tutte le imprese locali, alle prese con numerosi problemi e difficoltà.

Lettera aperta del sindaco Claudio Corradino

Ecco il testo:

Esprimo grande solidarietà e vicinanza agli operatori del nostro territorio, impegnati nel settore culturale e dell’intrattenimento, che mi hanno scritto e che stanno vivendo le difficoltà economiche legate ai provvedimenti indotti dal contenimento di diffusione del corona virus. Questa situazione si accumula al saldo negativo che ci ha evidenziato l’Unione Industriale Biellese che, nel comparto manifatturiero tessile, registra un trend negativo già dal 2019 e tracolla con il primo bimestre dell’anno 2020 con prospettive sugli ordini che si aggirano al -15,3 % sin dai primi giorni dell’anno.

A loro si affiancano i settori del commercio e dell’artigianato e non possiamo certo trascurare le disdette che stanno presentandosi agli operatori biellesi del settore turistico e ricettivo per week end e periodo Pasquale.

Per queste ragioni, con l’Assessore alle attività economiche e commercio Barbara Greggio, stiamo lavorando ad un apposito meeting operativo in programma il prossimo 20 marzo a Città Studi, con la presenza della Regione Piemonte, sollecitando la programmazione sul nostro territorio di provvedimenti utili alle imprese come il riconoscimento di area interna e di Distretti Urbani del Commercio.

Raccolgo quindi con estrema determinazione l’appello dell’onorevole Andrea Delmastro a lavorare insieme sul percorso appena intrapreso con un apposito tavolo di lavoro, ponendo attenzione agli effetti economici negativi di operatori culturali, imprese, artigiani, commercianti, liberi professionisti e industrie. Gli strumenti applicabili sono da richiedere con forza al nostro Governo : esonero fiscale IVA, Irpef e Irap e auspicherei anche l’esclusione dei vincoli comunitari di bilancio da tutti i finanziamenti utili alle fiere e agli scambi internazionali con apposita richieste alla Commissione dell’Unione Europea. Il Comune di Biella è pronto a fare da cabina di regia e a fare da portavoce agli Enti Regionali e di Governo per le imprese locali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *