La Provincia di Biella > Attualità > Io voterò Lega, Pd, Gentile, 5 Stelle e Fratelli d’Italia
AttualitàBiella -

Io voterò Lega, Pd, Gentile, 5 Stelle e Fratelli d’Italia

Ho le idee chiare...

Lo so che a nessuno frega niente di quello che faccio, però mi diverte rendere pubblico il mio voto alle elezioni di domenica. Allora… alle Europee darò la preferenza alla Lega, non perché condivida la politica dei porti chiusi, ma perché un po’ più di equilibrio internazionale nell’accoglienza non guasterebbe. E poi credo al nefasto teorema della grande finanza che governa il mondo (e l’informazione…). Appartengo alla schiera di quei pochi che ancora sostengono che la politica debba avere il primato sull’economia.

Alle Regionali voterò Pd perché conosco e stimo Sergio Chiamparino e perché il candidato biellese Vittorio Barazzotto, amico fraterno, è persona preparata, seria ed onesta.

Per il sindaco di Biella il mio voto andrà a Dino Gentile in quanto sono convinto che le esperienze maturate negli ultimi anni, sia politiche che umane, lo mettano in condizione di gestire la città con equilibrio e immensa sensibilità. Se al ballottaggio non ci fosse Gentile, e se dovessi scegliere fra Marco Cavicchioli e Claudio Corradino, sceglierei senza indugio Corradino, perché è simpatico e perché ritengo che peggio di Cavicchioli non possa fare. Se però al ballottaggio dovesse andare Giovanni Rinaldi, ipotesi poco probabile, ma bella, voterei Rinaldi tutta la vita. E’ competente e ha sangue meridionale nelle vene. E tutti noi sappiamo quanto bisogno di sole e di calore abbia Biella.

PS Dimenticavo, alle Comunali – grazie al voto disgiunto – darò la preferenza a una candidata di Fratelli d’Italia, Cecilia Loni. Lavora insieme a me da tantissimi anni e – capiranno gli amici candidati in altre liste – non posso fare diversamente.

PSS Mi rendo conto di avere coperto tutto l’arco costituzionale. Chiedo scusa, ma scelgo le persone e non le bandiere.

PSSS Di solito succede il contrario di quanto auspico, per cui tutte le persone citate in questo articolo sono caldamente  invitate a fare gli scongiuri di rito.

Massimo De Nuzzo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente