La Provincia di Biella > Attualità > Cresce la produzione italiana nel ramo assicurativo vita
AttualitàBiella -

Cresce la produzione italiana nel ramo assicurativo vita

E' un trend positivo quello che caratterizza le assicurazioni del ramo vita in Italia

Nelle scelte correnti le polizze vita vengono utilizzate in larga misura come forma pensionistica complementare o come una reale forma di risparmio/investimento.

E’ un trend positivo quello che caratterizza le assicurazioni del ramo vita in Italia.

Dall’analisi dei dati realizzata da Ania risulta evidente che la nuova produzione nel settore delle polizze individuali a fine aprile 2018 registrava un volume di nuovi premi pari a 28,8 miliardi, contro i 27,7 miliardi dei primi quattro mesi del 2017 (+3,9%).

Parliamo di un incremento nei premi di nuova produzione vita che risulta evidente sia nelle polizze rivalutabili di ramo I (che con un volume di quasi 19 miliardi crescerebbero del +3,1%), sia nelle polizze unit-linked di ramo III che crescerebbero del 6,1% sfiorando i 10 miliardi di nuovi premi.

Guardando ai dati complessivi l’incidenza del volume dei premi contabilizzati del settore vita rispetto al PIL salirebbe dal 5,7% nel 2017 al 5,9% nel 2018.

Nel 2017 i premi vita sono stati pari a 98,6 miliardi

Come rileva l’Ania nella relazione annuale, che fa luce sul 2017,  i premi del portafoglio diretto italiano, raccolti dalle 48 imprese operanti nei rami vita, sono stati pari a 98,6 miliardi.

In termini percentuali i premi vita hanno rappresentato i tre quarti del totale (vita e danni).

Osservando attentamente il mercato risultano in netta crescita con un importante +30,1% le polizze di ramo III (unit e index linked), grazie soprattutto alla spinta positiva di tutti i canali di vendita.

La crescita tocca anche il ramo VI, che considera i fondi pensione, e vede un aumento del 9,8% rispetto al 2016 per effetto di un buon andamento di tutti i canali distributivi.

Le imprese assicuratrici del ramo vita

Dal conteggio sulle imprese assicuratrici al 31 dicembre 2017 risultavano in attività 57 imprese impegnate esclusivamente nel ramo vita, 25 imprese esercitavano sia i rami vita sia i rami danni, costituendo in termini di quota di mercato circa il 35% della raccolta premi totale.

Che cosa è e come funziona un’assicurazione vita

Sempre più spesso si sente parlare delle assicurazioni vita.

Di fatto le polizze caso vita non assicurano un vero e proprio rischio, ma nelle scelte correnti vengono utilizzate in larga misura come forma pensionistica complementare o come una reale forma di risparmio/investimento.

Come è dato di sapere il contratto relativo ad una polizza vita vede coinvolge quattro figure specifiche ovvero il contraente, che stipula e di fatto sottoscrive la polizza, la compagnia assicuratrice che svolge un ruolo di garanzia, l’assicurato ed il beneficiario della polizza, ovvero la persona che entrerà in possesso del capitale o della rendita nel momento della scomparsa del contraente.

Capita spesso che beneficiario e contraente siano la stessa persona, soprattutto laddove alla scadenza il contraente fruisce di un capitale e degli interessi maturati.

Per saperne di più sul ramo vita può essere utile scorrere le pagine web.

Ad esempio per entrare nel merito Assicurazionivita.net ci spiega come funziona, proponendoci tutta una serie di contenuti esaustivi.

I risultati del 2018: sviluppo positivo nelle previsioni di bilancio

Per il 2018 il settore assicurativo dovrebbe concretizzare un balzo in avanti sia nel comparto danni con un +1,7%,  che nella crescita dei premi dei rami vita con un +5,5% per un volume di oltre 104 miliardi.

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente