La Provincia di Biella > Attualità > Cagnolina uccisa sotto gli occhi della padrona
Attualità Fuori provincia -

Cagnolina uccisa sotto gli occhi della padrona

Una storia che arriva da Arona e sta lasciando senza parole in molti

Cagnolina uccisa sotto gli occhi della padrona

A raccontare la vicenda è Novara Netweek.it, la titolare del bar gelateria Mondolatte di Oleggio Castello, alle 10.30 di lunedì 24 giugno stava andando con la sua cagnolina Zoe all’area sgambamento cani in via Combattente e reduce ad Arona: «Ho incontrato sotto la mia abitazione mia zia – racconta – siamo andate con i nostri cani in quel luogo, dove si trovava una donna che non conoscevo insieme al suo cane di taglia media. Mentre io e la zia parlavamo tranquillamente fuori, la signora da dentro l’area, per futili motivi mi ha apostrofato con brutte parole, fino a minacciarmi muovendosi verso di noi. Io per istinto ho appoggiato la piccola Zoe, che pesava 600 grammi, per terra. Il cane della signora è uscito di corsa travolgendo il mio. Zoe ha subito un colpo molto forte al muso e respirava a fatica. La donna non ha fatto altro che mettere il guinzaglio al suo, senza aiutarmi, e si è allontanata”.

La corsa dal veterinario

“Sono stata soccorsa da un’altra signora presente in quel momento – prosegue il racconto – che in macchina mi ha accompagnato alla clinica veterinaria del dottor Gianpietro Fanchini, di via General Chinotto 57. Visitata Zoe, il medico mi ha riferito che il cane si trovava in coma e non aveva molte speranze di vita. Mentre stavo sporgendo denuncia alla caserma dei carabinieri aronese, il veterinario mi ha telefonato confermandomi la morte della cagnolina. Ero distrutta, non ce la facevo neanche a firmare. I militari, molto gentili, mi hanno poi chiamata e mi hanno porto le loro condoglianze»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente