La Provincia di Biella > Attualità > Buran tornerà: l’inverno non è ancora finito
AttualitàBiella Circondario -

Buran tornerà: l’inverno non è ancora finito

Dopo una breve parentesi primaverile, le temperature potrebbero tornare a scendere.

Buran tornerà a soffiare gelido alle nostre latitudini. E’ questa la previsione degli esperti: meglio evitare di mettere via sciarpe, berretti e cappotti.

Buran tornerà dopo la metà di marzo

La parentesi primaverile che ci attende in questi giorni sarà un falso allarme. Una nuova ondata di gelo e neve potrebbe colpire nuovamente l’Italia, almeno secondo le previsioni realizzate sulla base del modello internazionale americano GFS e secondo quanto sostenuto da iLMeteo.it.

Ovviamente anche il Biellese, dunque, potrebbe dover fare i conti con un nuovo picco di freddo, come già avvenuto nei giorni scorsi, che ci hanno portato nevicate e piogge gelate.

Irruzioni gelide e potenzialmente nevose in primavera

“L’imponente attacco siberiano all’Europa – si legge sull’articolo pubblicato sul sito – è stato causato da uno dei più potenti riscaldamenti stratosferici degli ultimi 30 anni: un imponente stratwarming. Come conseguenza di questo fenomeno il vortice polare si è letteralmente frantumato in due parti, e una di questa, gelida e poi nevosa, è piombata verso l’Italia. Statisticamente quando avviene uno strat-warming di tale portata, la stagione successiva e quindi la Primavera ne subirà gli effetti, venendo minacciata da irruzioni gelide e potenzialmente nevose fino a quote bassissime, se non in pianura, ovvero un Burian 2, un Burian Bis che dir si voglia”.

E’ arrivato Burian gelo siberiano con temperature fino a meno 10 gradi

Una situazione che potrebbe comportare temperature più basse e insolite almeno fino all’inizio di maggio.

Pasqua sotto la neve?

Insomma, stando così le cose, potremmo vedere iniziare la primavera più tardi e rischiare addirittura di vedere la neve a Pasqua. Non solo, potremmo anche assistere a un’estate breve e con avvio ritardato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente