La Provincia di Biella > Attualità > Biella, bonus spesa, da lunedì 7 dicembre si possono fare le domande per riceverlo
Attualità Biella -

Biella, bonus spesa, da lunedì 7 dicembre si possono fare le domande per riceverlo

Ecco chi ne ha diritto e come richiederlo

BIELLA – A partire da lunedì 7 dicembre e fino alle 12 del 14 dicembre sarà possibile inviare il modulo di autocertificazione per gli aventi diritto al “bonus spesa” solidarietà alimentare riservato ai residenti nel Comune di Biella.

L’amministrazione, in base al decreto 154/2020, dispone di un contributo di 233.200 euro complessivi. A differenza dello scorso aprile, chi ne avrà diritto riceverà un voucher necessario a coprire il fabbisogno una tantum. A titolo esplicativo questi i valori economici e orientativi: un nucleo familiare composto da una o due persone disporrà di 100 euro, un nucleo composto da tre o quattro persone di 250 euro, un nucleo composto da oltre quattro persone di 300 euro.

Nel seguente avviso sono riportati i criteri per l’ammissione, il valore del buono, le modalità di erogazione e le tempistiche. L’elenco degli esercizi commerciali, dove poter utilizzare i buoni spesa, sarà disponibile sul sito del Comune di Biella, in costante aggiornamento, a partire da lunedì 14 dicembre.

Chi può fare richiesta

Possono fare richiesta coloro che sono in possesso di TUTTI i seguenti requisiti per il proprio nucleo familiare:

– essere residente a Biella

– non essere in carico ai Servizi sociali per assistenza economica (contributi ordinari e straordinari, fondo sociale) oppure essersi rivolto nel 2020 ai servizi sociali per difficoltà economiche a causa dell’emergenza sanitaria

– non essere percettore di reddito di cittadinanza o NASPI, alla data di presentazione di questa domanda

– trovarsi in difficoltà economica per interruzione/riduzione dell’attività lavorativa

– non aver ricevuto contributi previsti dal Decreto Ristori e seguenti, alla data di presentazione della domanda ovvero di non aver diritto ad alcun contributo in quanto categoria esclusa,

– avere una disponibilità patrimoniale alla data del 30 Novembre 2020 (saldi bancari, postali o altri titoli di deposito) pari a € 2.000,00, per componente e fino a € 7.500,00 per nucleo (richiesta copia saldo).

Se il nucleo familiare è già seguito dai Servizi Sociali, si deve chiamare l’Assistente Sociale di riferimento, che fornirà le indicazioni.

Entità delle provvidenze

Il valore delle provvidenze necessario a coprire il fabbisogno una tantum di generi alimentari e prodotti di prima necessità è definito secondo la seguente griglia di valori economici e orientativi:

– nucleo familiare composto di n. 1 o 2 persone €100,00

– nucleo familiare composto da n. 3 o 4 persone € 250,00

– nucleo familiare composto da oltre n. 4 persone € 300,00

Modalità di erogazione

Le provvidenze saranno erogate in forma di buoni spesa, recanti il valore nominale di € 50,00 il logo della Città, la data di validità dei buoni, un numero seriale progressivo e sul retro lo spazio per il timbro dell’esercente. I buoni saranno consegnati ai beneficiari al termine della raccolta delle istanze, possibilmente entro Natale, compatibilmente al numero delle domande da evadere.

I buoni spesa, saranno consegnati personalmente ai beneficiari da incaricati del Comune /volontari della Protezione Civile o operatori del Servizio Sociale, muniti di apposito tesserino di riconoscimento, previa telefonata in cui verrà data comunicazione del luogo, giorno e ora del ritiro dei buoni. Nell’occasione il beneficiario dovrà presentarsi munito del documento di identità indicato nella domanda. Non sono ammesse deleghe.

I “buoni spesa” saranno utilizzabili dal beneficiario presso uno o più esercizi commerciali tra quelli di cui all’elenco pubblicato sul sito istituzionale del Comune a partire dal 14 dicembre. L’elenco sarà aggiornato man mano che gli esercenti faranno pervenire la propria manifestazione di interesse.

Modalità di presentazione della domanda

a) le domande potranno essere effettuate solo on line all’indirizzo dedicato bonus.contributi@comune.biella.it inviando il modulo di istanza compilato, firmato e corredato della copia del saldo del patrimonio mobiliare

b) per l’individuazione dei beneficiari si valuteranno le istanze pervenute on line ed eccezionalmente, per chi non fosse in possesso di dispositivi informatici, sarà possibile consegnare la domanda in busta chiusa presso la sede dei Servizi Sociali – via Tripoli n. 48 – nell’apposito contenitore esposto all’ingresso degli Uffici (lunedì-venerdì dalle 08,30 alle 12,30)

Il modello di autocertificazione è pubblicato sul sito del Comune di Biella.

Le istanze saranno istruite dagli operatori del servizio sociale e in caso di necessari approfondimenti l’interessato sarà contattato telefonicamente o via mail.

Controlli

Il Comune effettuerà i dovuti controlli, anche a campione, circa la veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese ai fini dell’accesso alle provvidenze, anche richiedendo la produzione di specifiche attestazioni, non appena le direttive nazionali consentiranno la normale ripresa delle attività. Si ricorda che, a norma degli artt. 75 e 76 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e successive modificazioni ed integrazioni, chi rilascia dichiarazioni mendaci è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia e decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera. I controlli anagrafici saranno effettuati su tutti i richiedenti in tempo reale.

© riproduzione riservata