La Provincia di Biella > Cronaca > Uccide aggressore passandogli sopra con l’auto
Cronaca Fuori provincia -

Uccide aggressore passandogli sopra con l’auto

Giallo in Piemonte sul delitto di Capodanno: la marmitta rovente ha lasciato la "firma" sul giubbotto della vittima, che era a terra senza pantaloni.

Uccide aggressore passandogli sopra con la propria auto: una donna fermata per il delitto di Capodanno avvenuto nell’Alessandrino. La vittima trovata seminudo con i segni dei pneumatici e la bruciatura della marmitta.

Uccide aggressore passandogli sopra: fermata albanese di 24 anni

Gli sarebbe passata sopra con l’auto in un impeto di rabbia per sfuggire a qualche offesa, o pià probabilmente a un tentativo di approccio sessuale. Questo, per il momento, lo scenario che si sta delineando per il delitto di Capodanno accaduto a Ovada, nell’Alessandrino. Una 24enne di origini albanesi, ex commessa e da tutti definita una brava ragazza, è stata fermata dai carabinieri. Si è arrivati a lei anche perché l’auto ha lasciato la “firma” sul cadavere: la marmitta rovente ha impresso il proprio codice sul giubbotto dell’uomo steso a terra.

La ricostruzione

Secondo una prima ricostruzione, Massimo Garitta, 53enne di Ovada, sarebbe salito sull’auto della donna in paese, per poi dirigersi verso la periferia. Qui sarebbe avvenuto qualcosa non gradito alla donna. Lui è sceso e lei ha ingranato la marcia e nel buio è partita, passandogli sopra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente