La Provincia di Biella > Cronaca > Refurtiva recuperata, si cercano i proprietari
Cronaca Biella -

Refurtiva recuperata, si cercano i proprietari

Merce rubata

Refurtiva recuperata, si cercano i proprietari
I proprietari di una parte della refurtiva sono già stati rintracciati, ora i carabinieri stanno cercando di trovare anche gli altri. Come sospettato, era merce rubata quella trovata nello zaino di un ragazzo fermato nei giorni scorsi dai militari durante un controllo, nell’ambito del servizio coordinato antirapina.
Nel borsone, del quale il 29enne A. P. – senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine – aveva inutilmente tentato di disfarsi, c’erano una tronchese di grandi dimensioni, cinque telefonini e accessori elettronici di vario tipo. Per questa ragione era stato denunciato per ricettazione e possesso ingiustificato di grimaldelli.
Erano 23,30 di sabato 8 dicembre, il giovane uomo era stato fermato perquisito mentre camminava per Biella.
Nello ore successive al controllo, il personale della radiomobile ha continuato a indagare sulla provenienza della merce sequestrata. I carabinieri hanno così scoperto che una parte di essa era stata rubata, proprio nella giornata di sabato, in un’attività commerciale e un’abitazione di proprietà di una 53enne e di un 68enne, a Biella e a Gaglianico.
La donna e l’uomo addirittura erano ancora ignari dell’ammanco: soltanto mercoledì 12 dicembre si sono recati dalle forze dell’ordine carabinieri per sporgere denuncia. Nella stessa circostanza hanno avuto modo di riconoscere il maltolto. Una volta dissequestrata, la refurtiva sarà restituita ai legittimi proprietari. Nel frattempo i militari stanno tentando di rintracciare le altre persone derubate. Chi riconoscesse qualcosa che gli appartiene nella fotografia qui accanto, può rivolgersi al comando dei carabinieri di via Rosselli per il riconoscimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente