La Provincia di Biella > Cronaca > Rapinano un ragazzo al bancomat, bloccati dalla polizia
Cronaca Fuori provincia -

Rapinano un ragazzo al bancomat, bloccati dalla polizia

Inseguiti e fermati, sono stati denunciati. E' successo a Vercelli

rapinano un ragazzo

Domenica mattina la Polizia di Stato ha denunciato due uomini per rapina.

Rapinano ragazzo e si danno alla fuga

E’ stato un giovane, intorno alle 10,30, a contattare la sala operativa della Questura di Vercelli affermando di essere stato poco prima rapinato da due uomini. Gli uomini della Squadra Volante hanno immediatamente iniziato le ricerche dei due criminali, che sono stati rintracciati dopo pochi minuti a bordo della loro auto mentre tentavano di darsi alla fuga.

L’inseguimento vicino al centro commerciale

Giunti nei pressi del centro commerciale Carrefour, dopo un breve inseguimento i poliziotti sono riusciti a fermare il mezzo e a procedere al controllo e all’identificazione dei due uomini a bordo del veicolo. I due sono stati quindi accompagnati presso gli uffici della Questura per gli accertamenti del caso, mentre contestualmente si procedeva a raccogliere la denuncia del giovane poco prima rapinato.

Il racconto della vittima, rapinata e ferita

Quest’ultimo ha raccontato che quella mattina era uscito di casa per recarsi a lavoro ma che, dopo pochi minuti, aveva incontrato due individui di origine marocchina, uno dei quali suo conoscente.

Queste due persone viaggiavano a bordo di un’auto e alla vista del giovane lo avevano invitato a salire a bordo della macchina; lui in un primo momento aveva rifiutato, dicendo che si stava recando al bancomat per prelevare, ma, quando i due si erano offerti di accompagnarlo, alla fine aveva acconsentito.

I due malfattori quindi lo avevano portato fino al bancomat, dove il giovane aveva prelevato circa 100 euro. Subito dopo il prelievo, i due gli avevano intimato di consegnare loro i soldi e il cellulare, prima minacciandolo e poi colpendolo sulla spalla con un bastone in ferro, causandogli una significativa perdita di sangue.

Denunciati per rapina in concorso

I due criminali, entrambi giovani di origine marocchina, con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti, durante la fuga hanno buttato via il telefono, che successivamente è stato recuperato dagli agenti e restituito al derubato.

Riconosciuti dalla vittima, sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per il reato di rapina in concorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente