La Provincia di Biella > Cronaca > L’addio al professor Flavio Chiastellaro
Cronaca Biella -

L’addio al professor Flavio Chiastellaro

Grande partecipazione in Duomo per il funerale

flavio chiastellaro

Se n’è andato un uomo di grande cultura oltre che un caro collega. E’ stato celebrato ieri in Duomo il funerale di Flavio Chiastellaro.
Tanti i volti noti di Biella che hanno voluto essere presenti, in segno di affetto e vicinanza, per accompagnarlo durante il suo ultimo viaggio. Il suo cuore ha cessato di battere domenica scorsa all’età di 75 anni al Cottolengo, dove si trovava ricoverato da qualche mese al a causa di una malattia degenerativa.

La notizia della sua scomparsa ha destato profondo cordoglio in città, dal mondo sportivo – che tra le altre cose lo aveva visto in passato ricoprire ruoli dirigenziale nell’Aia – a quello della scuola. Chiastellaro era stato infatti preside dell’Istituto Bona e dell’Alberghiero di Trivero.

Il suo volto era anche noto nel mondo del giornalismo: aveva collaborato con diverse testate, tra le quali Telebiella di Peppo Sacchi.

Era un uomo sempre attento, semplice e modesto, pur avendo assunto incarichi d’un certo rilievo.

Da qualche anno era in pensione, ma prima che si ammalasse, lo si vedeva ancora spesso passeggiare per il centro di Biella. Aveva una parola buona per tutti ed era sempre pronto a dare consigli utili ai giovani. Le sue condizioni di salute si erano aggravate ulteriormente da settembre in avanti, dopo la scomparsa della sorella Licia.

Chiastellaro ha lasciato nel dolore il fratello Fulvio, al quale vanno le più sentite condoglianze della nostra redazione.

Mauro Pollotti

© riproduzione riservata