La Provincia di Biella > Cronaca > Ha rischiato di investire una mamma con il bimbo di un anno in braccio. Era ubriaco e drogato
CronacaBiella -

Ha rischiato di investire una mamma con il bimbo di un anno in braccio. Era ubriaco e drogato

E' accaduto in via Rosselli

Ha rischiato di investire una mamma con il bimbo di un anno in braccio
Ha rischiato di investire una mamma con il bimbo di un anno in braccio, poi si è messo a discutere con il marito e ha dato di matto con gli agenti intervenuti pochi minuti dopo.
È successo ieri pomeriggio in via Rosselli a Biella, all’altezza della rotonda. Allertata dalla sala operativa, una volante è intervenuta per riportare la calma. Sul posto ha trovato l’automobilista, un 52enne di origine nordafricana, che discuteva con l’altro signore. Stando a quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, avrebbe rischiato di investire la donna e il figlio e da quell’episodio sarebbe nata la lite. Poco prima aveva anche tamponato un’auto parcheggiata.
Sottoposto ai test sull’assunzione di alcol e stupefacenti, è risultato positivo a entrambi: aveva bevuto (il tasso alcolemico era superiore a 2) e assunto cannabis.
E’ stato quindi denunciato

2 Commenti

  • Francesca ha detto:

    No ma adesso mi raccomando diamogli la cittadinanza a questo elemento e tutti i confort che stiamo dando a questi elementi ( non tutti) che vengono qui a spacciare
    ecc….

    • steap63 ha detto:

      Sicuramente questo consuma…………. questi delinquenti dovrebbero essere tolti dalle strade e rispediti in galera al proprio paese se stranieri o se italiani ai lavori forzati su qualche isola non in galera a farsi mantenere. Bisognerebbe ripristinare l’istituto giuridico dei lavori forzati e i penitenziari in qualche isola persa in mezzo al Mediterraneo…. ma tanto (come traspare dalla Sua opinione) finirà a “tarallucci e vino” perchè questo sono nullatenenti e la cosa tragica è che continueranno a guidare. Purtroppo le strade sono piene di imbecilli del genere (spesso persone apparentemente rispettabili) e lo dimostra il numero di incidenti che quotidianamente succedono
      e la carenza di controlli soprattutto al mattino e su certe strade molto pericolose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente