La Provincia di Biella > Cronaca > E’ un pastore l’uomo che a marzo ha bruciato la Baraggia
Cronaca Circondario -

E’ un pastore l’uomo che a marzo ha bruciato la Baraggia

Il piromane rischia fino a dieci anni di carcere

Trovato il responsabile dell’incendio di fine marzo in Baraggia. Si tratta di un pastore quasi sessantenne che tra il 22 e il 24 marzo ha appiccato il fuoco che ha distrutto circa 200 ettari nell’area della “Savana biellese” che comprende Candelo, Benna, Castellengo di Cossato e Mottalciata.

Per trovare il colpevole gli investigatori hanno analizzato uno ad uno i soggetti della zona e hanno ristretto la cerchia degli indagati fino ad arrivare a un unico sospettato. Probabilmente l’uomo ha appiccato l’incendio con degli stracci imbevuti di benzina e questo, non lasciando tracce, rende le indagini più complesse.

Il pastore è stato interrogato questa mattina, lunedì 1 luglio dai militari del reparto investigativo, ovvero l’ex Corpo forestale dello Stato. Rischia una condanna da quattro a dieci anni di reclusione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente