La Provincia di Biella > Attualità > Tamponi Covid agli studenti delle medie? A Biella i genitori dicono: no, grazie
Attualità Biella -

Tamponi Covid agli studenti delle medie? A Biella i genitori dicono: no, grazie

Poche adesioni alla campagna della regione

BIELLA Tamponi Covid ai nostri figli? No, grazie. Sembra essere questa la risposta di buona parte dei genitori degli studenti biellesi di seconda e terza media. Alle famiglie è stata data l’opportunità di sottoporre i propri figli a test antigenici e tamponi rapidi periodicamente, grazie a una campagna regionale seguita sui territori dai Dipartimenti di Prevenzione delle Asl. Il progetto si chiama “Scuola Sicura” e per il momento è rivolto alle classi di seconda e terza media.

Oggi scade il termine per comunicare quali e quante classi hanno aderito, dunque non ci sono ancora dati ufficiali, me le prime impressioni non sono affatto positive.

Da diversi lettori sono arrivate segnalazioni di sezioni che hanno declinato l’offerta (facoltativa). Il servizio, infatti, si attiva soltanto laddove sia stata registrata l’accettazione di almeno metà dei genitori della classe, un “quorum” che in molti casi sembra non essere stato raggiunto.

Ad esempio per quanto riguarda l’Istituto San Francesco d’Assisi, una delle più grandi scuole medie di Biella, al progetto hanno aderito soltanto tre delle dodici classi potenzialmente coinvolte. Una su quattro. Il 25 per cento.

© riproduzione riservata