La Provincia di Biella > Attualità > Proposta di matrimonio da film a Rivarolo
Attualità Fuori provincia -

Proposta di matrimonio da film a Rivarolo

Un video da non perdere

Proposta di matrimonio da film a Rivarolo.

Proposta di matrimonio

Sabato scorso il centro commerciale Urban Center si è bloccato a partire dalle 17.30, come riporta il sito IlCanavese,it. Nessun guasto, ma un flash mob ha letteralmente fermato ogni attività all’interno della struttura, incuriosendo negozianti e clienti. Lo scopo dell’evento? Una proposta di matrimonio. Dopo numerosi casi in Italia, anche a Rivarolo un giovane canavesano ha voluto cimentarsi in questa sfida, chiedendo pubblicamente la mano della sua compagna in un modo particolare e moderno.

“Romeo e Giulietta”

Protagonisti della storia sono Veronique Bonardo e Elvis Corvi. A partire dalle 17.30 i ballerini del corpo di ballo Tropical Big Event, capitanati da Nathali Alomia, hanno iniziato a danzare nell’atrio del centro commerciale. Molto lo stupore dei passanti, i quali hanno ripreso con i cellullari la scena. Sulle note di «Marry you» del cantante americano Bruno Mars, i ballerini hanno iniziato ad indicare una persona, seduta nei tavoli del bar. Veronique Bonardo, incredula, è scoppiata a piangere per l’emozione quando ha capito cosa stava accadendo.

9 rose rosse, una per ogni anno insieme

Il flash mob è proseguito coinvolgendo numerose persone, fino a quando i ballerini, con un cambio d’abito, hanno creato la frase «mi vuoi sposare?». Un’emozione che ha immediatamente coinvolto il centinaio di persone accorse ad assistere alla scena. Infine è arrivato lui, il futuro sposo. Elvis Corvi ha fatto il suo ingresso accompagnato dagli applausi della folla, preceduto dai parenti stretti e dai figli avuti con Veronique. Dopo averle donato 9 rose rosse (una per ogni anno passato assieme), il giovane si è inginocchiato per fare la proposta ufficiale. «Assolutamente si!» ha risposto la futura sposa, facendo scoppiare applausi e urla tra la folla.
Francesco Bollero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente