La Provincia di Biella > Attualità > Presepe gay “anti-Salvini”, c’è anche un biellese
Attualità Fuori provincia -

Presepe gay “anti-Salvini”, c’è anche un biellese

C’è anche un biellese tra gli autori del presente gay anti Matteo Salvini e Carlo Giovanardi realizzato nei giorni scorsi a Torino da alcuni collettivi studenteschi in occasione del comizio che il leader del Carroccio ha tenuto alla Galleria d’Arte Moderna.

C’è anche un biellese tra gli autori del presente gay anti Matteo Salvini e Carlo Giovanardi realizzato nei giorni scorsi a Torino da alcuni collettivi studenteschi in occasione del comizio che il leader del Carroccio ha tenuto alla Galleria d’Arte Moderna.

C’è anche un biellese tra gli autori del presente gay anti Matteo Salvini e Carlo Giovanardi realizzato nei giorni scorsi a Torino da alcuni collettivi studenteschi in occasione del comizio che il leader del Carroccio ha tenuto alla Galleria d’Arte Moderna.

Nel caso specifico la rappresentazione religiosa era formata dai due esponenti politici che impersonavano l’asinello e il bue, l’ex presidente della Regione Piemonte, il leghista Roberto Cota nei panni di pecorella e – in onore del popoli gay il quadro era completato da due papà, ovvero da due Giuseppe. Per concludere la scena gli angeli sostenevano uno striscione con la scritta “Tradizioni per tutti, Salvini per nessuno”. Ps. I Re Magi portavano in dono dei preservativi.

L’insolita protesta, a cui ha preso parte anche il biellese Andrea Rosso, è stata inscenata a seguito delle polemiche sul presepe negato nella scuola di Rozzano, un episodio che nei giorni aveva suscitato grande clamore a livello nazionale.