La Provincia di Biella > Attualità > Nasce Fondo Sorriso per aiutare chi non può permettersi l’acquisto di una dentiera
Attualità Biella -

Nasce Fondo Sorriso per aiutare chi non può permettersi l’acquisto di una dentiera

Un'iniziativa solidale molto importante

Nasce Fondo Sorriso per aiutare chi non può permettersi l’acquisto di una dentiera
Importante iniziativa
In epoca di crisi economica ci sono problemi del quotidiano che tante persone anziane devono affrontare nel silenzio, spesso con la vergogna di doversi recare ai servizi sociali per chiedere un aiuto ad andare avanti in uno di quei diritti che ogni anziano dovrebbe poter avere garantito dalla Stato: la masticazione.
Uno dei problemi più grandi per tanti anziani è il poter accedere alla fruizione di protesi dentarie che nel migliore dei casi hanno un costo non inferiore ai 600 euro.
L’emergenza tocca sempre più i servizi sociali ai quali arrivano persone anziane, spesso con la pensione minima , nell’impossibilità di affrontare il costoso iter che porta all’applicazione di protesi dentarie capaci di garantire una corretta masticazione. I richiedenti vengono inviati all’ASL dove, dopo una visita dentistica, viene preparato un preventivo di spesa.
Fino ad oggi i Servizi Sociali, con il prezioso aiuto della Croce Rossa Biellese e di Associazioni di volontariato, sono riusciti a tamponare un problema crescente, ma sempre più richieste a fronte di sempre minori fondi stanno portando la situazione verso uno stato di emergenza.
In quest’ottica si pone l’iniziativa che l’Associazione Legami di Cuore, la Cooperativa di Solidarietà Sociale La Famiglia e la Ordine di Malta Biellese stanno mettendo in piedi per creare un “ Fondo Sorriso” in grado di raccogliere fondi da destinare a supportare le persone anziane indigenti nell’acquisto della protesi dentaria.
“ Abbiamo pensato di chiamarlo Fondo Sorriso” afferma il Presidente di Legami di Cuore Alberto Scicolone, “ perché i nostri nonni ci regalano con la loro presenza tanta serenità, tanta saggezza ed un bel sorriso è non solo simbolo di una ritrovata capacità di masticazione corretta ma anche il riaffermarsi di un principio di autostima nel porsi verso gli altri che spesso viene a mancare quando vengono a mancare i denti a causa dell’età”, conclude Scicolone, “ grazie a questa bellissima iniziativa messa in piedi con l’Ordine di Malta Biellese, speriamo di poter immettere nel fondo una somma iniziale che sia di buon auspicio per il futuro, un futuro legato alla generosità dei biellesi che vorranno fare anche piccole donazioni per questa nobile causa”
L’iniziativa lanciata con l Ordine di Malta Biellese “ Un Uovo a Pasqua, il sorriso di un anziano” viene portata avanti grazie al prezioso contributo dei volontari di questa istituzione benefica antica e sempre impegnata nell’aiuto delle fasce più deboli.
“ Abbiamo deciso di raccogliere l’appello di Alberto Scicolone “ dichiara Maria Grazia Anteghini, capo Gruppo dell’Ordine di Malta di Biella e Novara perché anche noi verifichiamo come sempre più gli anziani siano vittime della crisi economica nella quotidianità. Abbiamo acquistato 150 uova di pasqua ed con i nostri volontari insieme a quelli dell’associazione Legami di Cuore le porteremo nei mercati di Cossato e Biella, così i biellesi potranno unire il piacere di una buona cioccolata a quello di un dono verso tutti gli anziani biellesi in difficoltà”.
Conclude Scicolone “ Ancora una volta cerchiamo di fare di questo territorio un bellissimo esempio di sperimentazione di un welfare di comunità, l’unico in grado di garantire i livelli minimi essenziali d’assistenza in un futuro economicamente incerto”.
Le uova saranno acquistabili presso i mercati di cossato del 13-20-27 marzo e 3 aprile, al mercato di Biella nei giorni del 6 e 13 aprile. Per informazioni 3474442897.

Sono tante le iniziative solidali messe in campo da Alberto Scicolone (leggi qui)
(qui)
(qui)
(qui)
(qui)
(qui)
(qui)

© riproduzione riservata