La Provincia di Biella > Attualità > Muore a 51 anni per un tumore fulminante
Attualità Biella -

Muore a 51 anni per un tumore fulminante

Non ce l'ha fatta Alessandro Rossi, soprannominato comunemente Lallo. L’uomo si è spento all'ospedale di Ponderano a causa di una grave forma tumorale fulminante. 

Non ce l’ha fatta Alessandro Rossi, soprannominato comunemente Lallo. L’uomo si è spento all’ospedale di Ponderano a causa di una grave forma tumorale fulminante. 

Non ce l’ha fatta Alessandro Rossi, soprannominato comunemente Lallo. L’uomo si è spento all’ospedale di Ponderano a causa di una grave forma tumorale fulminante.
I primi sintomi si sono manifestati infatti non più di tre settimane fa. Purtroppo le cure prestategli dai medici e sanitari del reparto di medicina C del nosocomio di Ponderano non sono valse a salvargli la vita.
«Alessandro era un uomo mite, sempre allegro e amava stare in compagnia». Così lo ricordano alcune persone che hanno avuto modo di conoscerlo: «Aveva sempre la battuta pronta e sapeva mettere tutti a proprio agio».
Dopo aver lavorato per molti anni, da qualche tempo si trovava in mobilità. La sua ultima occupazione era stata presso la ditta Monte Rosa di Cerreto Castello. Si occupava del magazzino.
«Era un uomo sempre molto disponibile, sapeva lavorare bene». Così lo ricordano alcuni suoi ex colleghi di lavoro.
«Papà era il numero uno – spiega con la voce rotta dalla commozione il figlio Matteo – è stato un padre a dir poco fantastico. Aveva molti hobby. Quello che più gli piaceva era andare a pesca. Negli anni scorsi aveva giocato per molto tempo a calcio. Militava nei campionati dilettantistici. Il suo calvario è iniziato circa tre settimane fa. Si sentiva tanto stanco. Dopo il ricovero in ospedale la triste diagnosi, un tumore fulminante al fegato. Nel giro di pochi giorni – conclude Matteo – ce lo ha portato via».
Alessandro ha lasciato nel dolore la moglie Alessandra e i figli Matteo e Andrea. La salma riposa nel cimitero di Cossato.