La Provincia di Biella > Attualità > “Mi aiutereste a tornare a casa dopo l’incendio?”
Attualità Valle Elvo -

“Mi aiutereste a tornare a casa dopo l’incendio?”

L'appello di una donna di Netro rimasta senza un tetto

appello

“Sto cercando di raccogliere 40mila euro per poter riparare la mia casa nel bosco e tornare a riabitarvi. Il 2 dicembre 2017 è stata devastata da un incendio che ha distrutto completamente il tetto e gran parte del primo piano. Ho 63 anni e dopo una serie di rifiuti da parte di potenziali investitori per la vendita della nuda proprietà ho deciso di giocarmi l’ultima carta con una sottoscrizione”.

Inizia così l’appello inviato al nostro giornale da Paola Vagliani, la donna di Netro che un anno e mezzo fa ha visto andare in fumo la propria abitazione (leggi qui la notizia). Oggi chiede una mano per raccogliere i soldi necessari a ristrutturarla.

La sua storia

Ho 63 anni e da sei ho lasciato Milano per il Piemonte, trasferendomi in una casa nel bosco a 300 metri da Netro, sulle colline biellesi. Ma la ristrutturazione, per quanto essenziale, mi aveva lasciata senza risorse, tanto che dovetti chiedere dei piccoli prestiti per saldare le maestranze che avevano lavorato alla casa. appello

Quindi mi sono rimboccata le maniche e, appena arrivata, senza nemmeno i soldi per fare la spesa, mi sono dedicata alla casa e al giardino, che la ristrutturazione aveva lasciato non propriamente accoglienti.

In quella casa, in quella vita ho investito ogni risorsa. Ho lavorato per rivalorizzare un territorio splendido e ricco di biodiversità. Con tanta fatica ed entusiasmo avevo costruito un’oasi di pace, creando anche un piccolo indotto a favore del paese, così che ad ogni estate i miei ospiti cenavano nei ristoranti del paese.

La notte del 2 dicembre 2017, forse a causa di una non corretta costruzione della canna fumaria, il tetto ha preso fuoco, devastando il primo piano e rendendo la casa inagibile. Vorrei tornare in quella casa, che è l’unica che possiedo, e l’unica dove voglio vivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente