La Provincia di Biella > Attualità > L’appello dell’Asl di Biella : «Se siete in crisi e avete bisogno di aiuto, telefonateci»

GDL Salute

Attualità, Salute
0 commenti.

L’appello dell’Asl di Biella : «Se siete in crisi e avete bisogno di aiuto, telefonateci»

I numeri da chiamare

Scritto da: mariafrapie@gmail.com

Notizia di qualche giorno fa l’ennesimo tentativo di suicidio nel nostro territorio, fortunatamente sventato, questi episodi ci ricordano quanto sia importante sapere di non essere soli e a ricordarlo è anche l’ASL di Biella che ribadisce il suo appello: «Se hai bisogno di aiuto chiama i numeri di riferimento: CSM Biella Strada Campagnè 7/A – Biella 015-84.97.818, CSM Cossato Via Milano, Loc. Paruzza 015-15.15.95.06».

Il tema della prevenzione dei suicidi

Il tema della prevenzione dei suicidi è sempre di stretta attualità e la Psichiatria dell’ASL BI è in prima linea da sempre, ma in modo particolare dal 2009 quando è stato creato, all’interno del Centro di Salute Mentale di Biella, il Centro Crisi per la Prevenzione del Suicidio (CCPS).

«E’ importante sottolineare continuamente la necessità di una corretta e utile informazione sanitaria per tutta la popolazione – spiegano dalla Struttura complessa di Psichiatria, diretta dal dottor Roberto Merli -, affinché si conoscano i riferimenti e gli indirizzi a cui rivolgersi direttamente o segnalare situazioni di disagio e crisi psicosociali a rischio di suicidio e si modifichi quell’atteggiamento di fatalismo e di sfiducia nelle possibilità di intervento terapeutico delle strutture sanitarie dedicate alla prevenzione suicidaria».

Il CCPS svolge un’attività psicoterapeutica ambulatoriale programmata, individuale o di gruppo, presso i Centri di Salute Mentale (CSM) di Biella e di Cossato per: prevenire il suicidio in adulti che manifestano un’ideazione suicidaria o che hanno effettuato un tentativo di suicidio; aiutare psicologicamente familiari o amici di persone decedute per suicidio; aiutare persone vittime di eventi psicologicamente molto traumatici (incidenti, aggressioni fisiche); fornire consulenze e formazione a Servizi Sanitari e Agenzie non sanitarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *