Seguici su

Attualità

Coronavirus, Postua niente Cena delle Frazioni l’Asl non dà il consenso

Pubblicato

il

POSTUA – Rimandata a data da destinarsi la tradizionale Cena delle Frazioni a Postua , l’Asl nega il consenso a causa dell’emergenza sanitaria.

Postua Asl ferma la cena

Come riportano i colleghi di NotiziaOggi a comunicarlo è stata una rappresentante della Pro loco. Tutto era programmato per iniziare gli eventi estivi, seppur in forma ridotta rispetto al passato, ma l’appuntamento “La cena delle frazioni” che doveva tenersi sabato scorso è stata rimandata a data da destinarsi a causa delle restrizioni ancora in vigore fino al 31 luglio.

All’aperto

Una decisione incomprensibile dato che molti altri eventi hanno avuto il via libera, senza dimenticare che la manifestazione proposta dalla associazione turistica di Postua si sarebbe svolta nell’area alpini di Roncole, una zona completamente all’aperto, vicino al torrente Strona dove sarebbe stato possibile osservare il distanziamento sociale.

Un’alternativa

L’associazione comunque non demorde e spera di poter trovare una data alternativa magari riproponendo la richiesta con qualche variazione. Sempre per le restrizioni del Dpcm anche gli organizzatori della festa della Fagnana di Pray hanno alzato bandiera bianca.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com