Seguici su

Sport

Play the Games: a Biella arde la fiamma dello sport e dell’inclusione!

La rubrica “Il Punto Esclamativo!” di Corrado Neggia

Pubblicato

il

BIELLA – Come ogni cerimonia olimpica che si rispetti, il rito della fiaccola non può esimersi dal ruolo forse più importante dei Giochi.

È proprio la Fiaccola Olimpica il simbolo che avvolge lo sport su cui si stagliano i cinque cerchi colorati (blu, giallo, nero, verde, rosso) che rispecchiano l’unione dei Continenti. La fiamma brucia durante lo svolgimento dei giochi olimpici nel tripode.

A questa regola non si sottrarranno neppure i giochi ribattezzati “Play the Games”, organizzati con la regia dello Special Olympics Italia Team Piemonte in partnership con A.S.A.D. Biella, Sportivamente e tante altre belle realtà istituzionali e private del panorama biellese.

La fiamma è uno dei simboli dei Giochi olimpici! Le sue origini risalgono all’Antica Grecia, quando un fuoco veniva tenuto acceso per tutto il periodo di celebrazione delle Olimpiadi antiche. Il fuoco venne reintrodotto nelle olimpiadi del 1928 e da allora fa parte del cerimoniale delle Olimpiadi moderne.

Dal 1960 la fiamma olimpica viene accesa diversi mesi prima della cerimonia di apertura dei Giochi olimpici, nel luogo delle Olimpiadi antiche, Olimpia (Grecia). Undici sacerdotesse (impersonate da attrici) accendono il fuoco ponendo una torcia all’interno di uno specchio parabolico concavo, che concentra i raggi del Sole. La torcia rimane per qualche giorno in Grecia, poi viene trasportata nel Paese ospitante i Giochi, dove viene organizzata una staffetta di tedofori che percorre tutte le strade del Paese. L’ultimo tratto della staffetta è costituito dal percorso nella città che ospita i Giochi, che si conclude durante la cerimonia di apertura.

È con queste credenziali che l’evento Special Olympics, ormai di casa a Biella, ha bussato al Territorio laniero aprendo una finestra sugli appuntamenti che contraddistinguono questo lungo weekend. In tale contesto si stanno ricavando il meritato applauso gli oltre 500 iscritti, portacolori di una quarantina di società. A questo imponente numero se ne aggiunge un altro, quello dei 300 volontari che renderanno possibile lo svolgimento di una manifestazione che deposita sulla bilancia sport ed inclusione, per una festa che non può fare altro che rinverdire i fasti di altre analoghe iniziative griffate Special Olympics. La ciliegina sulla torta la depositerà A.S.A.D. Biella, che celebrerà cinque lustri al servizio delle persone con disabilità intellettiva attraverso lo sport! Lo farà donando agli atleti e ai tecnici un gadget personalizzato con il motto “25 anni di sport e storie inclusive”.

Tornando sull’argomento iniziale, la staffetta della torcia olimpica termina il giorno della cerimonia di apertura, nell’impianto principale dei giochi. Sarà l’ultimo tedoforo ad usare la torcia per accendere il braciere. A Biella la Fiaccola Olimpica dei “Play the Games” è stata scortata da una delegazione dei motociclisti “Protectors Law Enforcement Motorcycle Club Italia”. La Fiaccola, oltre ad illuminare la cerimonia di apertura svoltasi al Forum, avrà il potere di illuminare (e riscaldare!) il cuore dei biellesi e di chi ama lo sport a 360 gradi!

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *