La Provincia di Biella > Attualità > Operaio vuole fare il sindaco, in un qualsiasi comune
Attualità, Senza categoria -

Operaio vuole fare il sindaco, in un qualsiasi comune

Sono disoccupato, mi metto al servizio della collettività

Operaio vuole fare il sindaco, in un qualsiasi comune
«Sono disoccupato, mi metto al servizio della collettività»
«Leggo sui giornali che in diversi piccoli comuni del Biellese sarà difficile trovare candidati alla carica di sindaco. A me invece piacerebbe tanto. Sono disponibile a candidarmi in uno di questi piccoli centri».
Così Marco Colla, 35 anni, residente in città, lancia pubblicamente la sua proposta nella speranza di coronare il suo desiderio.
«In questo periodo ho molto tempo libero perché sono disoccupato. Pur non avendo esperienza, l’impegno di amministratore pubblico mi ha sempre affascinato e quindi se ce ne fosse la possibilità sarei disponibile a mettermi al servizio della comunità».
Marco Colla, operaio, è ovviamente ben conscio che l’incarico di sindaco di un piccolo comune non potrà certo far fronte alle difficoltà economiche di un disoccupato.
«Lo so benissimo – risponde – che il compenso è limitato a poche centinaia di euro, una somma che non può far certo bastare a soddisfare le necessità quotidiane di una persona. Quindi il mio non è un interesse economico, ma sociale. Mi piacerebbe, una volta tanto, mettermi al servizio della collettività, rendermi utile».
La domanda finale riguarda eventualmente la preferenza di un determinato comune piuttosto che un altro.
Dove le piacerebbe fare l’amministratore pubblico, in una realtà montana o piuttosto nella Bassa?
«Non c’è problema – è la risposta – basta fare il sindaco. Se c’è la necessità, io sono pronto. Prometto il massimo impegno e tutta la mia buona volontà».

Ecco chi sono i candidati alla carica di sindaco (leggi qui)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente