La Provincia di Biella > Politica > Tra Movimento 5 Stelle e Lega è proprio finita
Politica Biella -

Tra Movimento 5 Stelle e Lega è proprio finita

Ed è polemica tra Lucia Azzolina e Cristina Patelli

Tra Movimento 5 Stelle e Lega è proprio finita

Ed è polemica tra Lucia Azzolina e Cristina Patelli

Anche quando erano alleati al governo a Roma e ambedue all’opposizione della giunta di Marco Cavicchioli, i due movimenti biellesi della Lega e del Movimento 5 Stelle non si erano mai piaciuti più di tanto. Ma in nome di un identico fine non si erano mai scontrati. Ora che il governo pentastellato-leghista è crollato, la tregua si è definitivamente rotta e immediatamente è iniziata la polemica.
Prima però ci sono da registrare le critiche via web all’assessore Giacomo Moscarola che ha postato un’immagine scattata negli uffici comunali con alle spalle la foto del ministro Salvini al posto di quella tradizionale del presidente della Repubblica: «Non capisco quale sia il problema. Come assessore ho la delega alla sicurezza della città e il responsabile della sicurezza nazionale è Salvini, ministro dell’Interno. Quindi la sua foto è al posto giusto. Chi non è d’accordo se ne faccia una ragione».
Ritornando a Lega e 5 Stelle, le scintille tra gli esponenti locali dei due partiti sono nate un nanosecondo dopo la crisi di governo.
Il primo commento polemico è stato quello della deputata pentastellata Lucia Azzolina che ha invitato i simpatizzanti del Movimento a contestare, come sta accadendo al Sud, l’eventuale prossimo comizio a Biella di Salvini: «Ho visto i video delle contestazioni feroci a Salvini a Catania, città nella quale ho studiato. Stessa cosa è successa a Siracusa dove sono nata e cresciuta. I meridionali non dimenticano il tuo rancore e quello della Lega verso il sud. Siamo stati descritti tutti come nullafacenti. Io ho sempre lavorato e studiato e come me tantissimi siciliani».
«Il mio sogno – continua Lucia Azzolina – sarà vedere prima o poi le stesse contestazioni a Biella dove vivo. Avverrà, perché Salvini è un irresponsabile e anche i cittadini biellesi sono certa che lo abbiano già capito. Non si gioca con il paese per i propri squallidissimi interessi personali e per quelli dei propri amichetti da sistemare in Parlamento. Taglia i parlamentari, vediamo se hai il coraggio. In fondo hai già votato per tre volte, non ti tirerai indietro alla quarta? Tra qualche giorno pubblicherò dei video, di cui uno sulla scuola e spiegherò per bene quest’anno di Miur Lega. Sto per partire per Roma, avrò un solo obiettivo: non lasciare il paese in mano alla Lega e a Fratelli d’Italia e per questo vi garantisco che mi impegnerò».
Ovviamente il post non è passato inosservato. La risposta della Lega biellese è arrivata dalla collega della stessa Azzolina, la deputata Cristina Patelli: «Come nelle peggiori commedie all’Italiana, ecco che la Azzolina, più preoccupata di lasciare quella che per lei è una lotteria più che un incarico parlamentare, conscia che sarà difficile riprendersi il posto con le prossime elezioni, dimentica improvvisamente i centinaia di provvedimenti che ha votato con la Lega nell’ultima anno e salta sul carro dell’anti salvinismo. Si vergogni. La coerenza non è un valore che si accende e si spegne a piacimento. E’ una pratica che si coltiva col tempo, che si rinnova. Solo così si è persone credibili. E Azzolina non lo è per nulla, peraltro sputando nel piatto in cui sta ancora mangiando».
Nel mezzo i commenti pro e contro dei simpatizzanti delle due parti, alcuni dei quali, come sempre, passibili di possibili querele.

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente