La Provincia di Biella > Politica > Politica la Lega attacca il Provveditore per la sua difesa del ministro Lucia Azzolina
Politica Biella Circondario -

Politica la Lega attacca il Provveditore per la sua difesa del ministro Lucia Azzolina

"Un funzionario dello Stato non può entrare nella diatriba politica, deve rimanere superpartes. Presenteremo un'interrogazione parlamentare"

Politica la Lega attacca il Provveditore per la sua difesa del ministro Lucia Azzolina

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di Michele Mosca, segretario provinciale Lega

“In queste settimane non sono mai entrato nel merito della polemica sulla nomina dell’On. Azzolina a Ministro della scuola anche se l’atteggiamento del premier Conte ha stupito perché invece di trovare le risorse mancanti al Dicastero ha pensato, allo scopo di garantire la sopravvivenza del Governo e saziare gli appetiti di poltrone del PD di sdoppiare i posti creando il Ministero alla scuola e quello all’Università. Allo stesso modo eviterò di commentare le recenti accuse sul plagio della tesi per ottenere l’abilitazione professionale a Dirigente Scolastico rivolte alla stessa Azzolina.

Poiché è evidente a tutti, a dispetto di quello che qualcuno tenta di sostenere, che questa operazione comporterà maggiori costi perché ogni Ministero, oltre al Ministro, avrà i posti di sottogoverno, i propri funzionari, le figure apicali, gli staff di segreteria e così via, mi sarei aspettato un rifiuto alla proposta da parte dei 5 Stelle, ma evidentemente anche per loro l’appetito vien mangiando e l’attaccamento alla poltrona prevale su tutto il resto.

I giovani della Lega Biellese, capitanati dal Coordinatore Alessio Ercoli hanno deciso di programmare una legittima iniziativa politica comunicando ai media locali di voler fare un volantinaggio fuori dalle scuole per sensibilizzare gli studenti sul tema e far loro comprendere che non è sdoppiando i ministeri che si risolve il problema della carenza di fondi. Nel commentare la notizia, una testata locale online ha raccolto le dichiarazioni del provveditore agli studi Maria Teresa Furci che, cito il virgolettato, ha dichiarato: “un atto veramente irrispettoso contro la persona innanzitutto e poi contro l’istituzione che Lucia Azzolina rappresenta, al di là della contrapposizione politica tra Lega e M5S”.

Questo è il punto, la contrapposizione politica, un funzionario dello Stato che per definizione dovrebbe nel proprio ambito lavorativo essere superpartes, si schiera a difesa di una parte politica e a condanna dell’iniziativa di un’altra. Una presa di posizione che la Lega Biellese giudica veramente grave e che sottolineerà in Parlamento attraverso una interrogazione dell’On. Patelli per capire se anche questo atteggiamento della Dirigente Biellese, troverà giustificazione nel Governo peggiore che la storia repubblicana ricordi”.

Michele Mosca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *