Seguici su

Eventi e cultura

Da sabato 13 giugno Cittadellarte riapre al pubblico le sue mostre

Pubblicato

il

RE:EARTH

BIELLA – Cittadellarte riapre le sue mostre sabato 13 giugno 2020 in totale sicurezza dopo i mesi di chiusura dovuta all’emergenza sanitaria

La Fondazione riapre finalmente al pubblico la più vasta collezione esistente di opere di Michelangelo Pistoletto. Una raccolta unica, che si snoda dai primi autoritratti degli anni ’50 ai quadri specchianti fino ai lavori più recenti, accompagnata da un’importante collezione storica di Arte Povera e ad una variegata proposta di allestimenti che descrivono alcuni dei principali filoni di ricerca di Cittadellarte.

Le nostre guide accompagneranno i visitatori attraverso le Terme Culturali, un’esperienza di visita assolutamente inedita che Cittadellarte ha progettato direttamente in collaborazione con artisti e designer per raccontare al pubblico se stessa e la più grande collezione di opere di Michelangelo Pistoletto.

Le disposizioni di sicurezza dovuta alla pandemia ma anche le istanze e le visioni che essa ha contribuito a far emergere alla consapevolezza di tutti, ci portano ad offrire un aggiornamento dell’esperienza delle Terme Culturali: uno spazio tempo in cui ritrovare connessioni e ragioni con noi stessi e le domande più profonde che albergano in noi, ma anche a riscoprire il valore delle cose e della natura, dell’acqua, della luce, dei suoni, dei silenzi.

Oggi sono l’arte e la cultura la seconda vita di molte fabbriche sorte lungo i corsi d’acqua. Edifici che ormai hanno smesso la loro attività produttiva e che costituiscono un eccezionale patrimonio di archeologia industriale.

L’arte – spiega Paolo Naldini, direttore di Cittadellarte – opera come l’acqua: è un fluido energetico che mette in comunicazione le diverse parti dell’organismo, lo spirito e l’intelletto, le emozioni e la ragione, le percezioni sensoriali e le intuizioni dell’intelligenza, il conscio e l’inconscio, il razionale e l’irrazionale. Essa, connettendo e sciogliendo i nodi e le separazioni, opera tanto a livello del corpo dell’individuo, quanto a livello del corpo sociale”.

Informazioni

Le visitatrici e i visitatori saranno accolti dalle nostre guide, secondo un approccio che da sempre privilegia la dimensione del piccolo gruppo. Siamo pronti a mettere scrupolosamente in pratica nelle nostre sale tutte le norme di sicurezza previste, preservando quello spirito di interazione che caratterizza l’esperienza di visita.

Cittadellarte è sottoposta a una pulizia e sanificazione costante. Il personale della Fondazione garantirà il distanziamento sociale tra i visitatori ed eviterà qualsiasi forma di assembramento.

Le visite saranno il sabato e la domenica alle ore 18.00 (visita guidata di un ora e mezza).

Il pubblico dovrà necessariamente prenotare la visita, inviando una mail a termeculturali@cittadellarte.it oppure telefonando al numero 3316676212.

E’ possibile dopo la visita cenare al Bistrot Le Arti a cura della Famiglia Ramella

Prenotazione obbligatoria: tel: +393356558557 – tel: +3311045933

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *