La Provincia di Biella > Attualità > Industria biellese in sofferenza
Attualità, EconomiaBiella Circondario -

Industria biellese in sofferenza

Inatteso stop oer la produzione industriale nel Biellese che perde qualche decimale di punto.  A livello regionale il III trimestre 2015 è stato caratterizzato da una sostanziale eterogeneità dei risultati anche a livello territoriale. La performance più brillante è stata realizzata, ancora una volta, da Cuneo: le imprese manifatturiere del cuneese, infatti, hanno vissuto un incremento produttivo del 4,6%. Al secondo posto troviamo, dalla parte opposta del Piemonte, Verbania, con una variazione tendenziale positiva dell'output prodotto di 4 punti percentuali. Ancora in positivo, ma con una crescita più ridotta, la provincia di Vercelli (+0,3%), mentre flessioni di lieve entità caratterizzano l'industria manifatturiera di Biella (-0,4%), Novara (-0,7%) e Alessandria (-0,8%). I risultati meno brillanti appartengono al tessuto manifatturiero astigiano (-1,0%) e a quello torinese (-1,4%), quest'ultimo penalizzato dall'andamento complessivo dei mezzi di trasporto

Inatteso stop oer la produzione industriale nel Biellese che perde qualche decimale di punto.  A livello regionale il III trimestre 2015 è stato caratterizzato da una sostanziale eterogeneità dei risultati anche a livello territoriale. La performance più brillante è stata realizzata, ancora una volta, da Cuneo: le imprese manifatturiere del cuneese, infatti, hanno vissuto un incremento produttivo del 4,6%. Al secondo posto troviamo, dalla parte opposta del Piemonte, Verbania, con una variazione tendenziale positiva dell’output prodotto di 4 punti percentuali. Ancora in positivo, ma con una crescita più ridotta, la provincia di Vercelli (+0,3%), mentre flessioni di lieve entità caratterizzano l’industria manifatturiera di Biella (-0,4%), Novara (-0,7%) e Alessandria (-0,8%). I risultati meno brillanti appartengono al tessuto manifatturiero astigiano (-1,0%) e a quello torinese (-1,4%), quest’ultimo penalizzato dall’andamento complessivo dei mezzi di trasporto

Inatteso stop oer la produzione industriale nel Biellese che perde qualche decimale di punto.  A livello regionale il III trimestre 2015 è stato caratterizzato da una sostanziale eterogeneità dei risultati anche a livello territoriale. La performance più brillante è stata realizzata, ancora una volta, da Cuneo: le imprese manifatturiere del cuneese, infatti, hanno vissuto un incremento produttivo del 4,6%. Al secondo posto troviamo, dalla parte opposta del Piemonte, Verbania, con una variazione tendenziale positiva dell’output prodotto di 4 punti percentuali. Ancora in positivo, ma con una crescita più ridotta, la provincia di Vercelli (+0,3%), mentre flessioni di lieve entità caratterizzano l’industria manifatturiera di Biella (-0,4%), Novara (-0,7%) e Alessandria (-0,8%). I risultati meno brillanti appartengono al tessuto manifatturiero astigiano (-1,0%) e a quello torinese (-1,4%), quest’ultimo penalizzato dall’andamento complessivo dei mezzi di trasporto

Articolo precedente
Articolo precedente