La Provincia di Biella > Cronaca > Omicidio del piccolo Leonardo Russo, l’accusato non risponde ai giudici
Cronaca Biella Circondario -

Omicidio del piccolo Leonardo Russo, l’accusato non risponde ai giudici

Il 23enne biellese Nicolas Musi deve rispondere di omicidio volontario aggravato

Omicidio del piccolo Leonardo Russo, l’accusato non risponde ai giudici

Nicolas Musi, il 23enne biellese accusato di aver ucciso a botte il piccolo Leonardo Russo, figlio della compagna Gaia, si è avvalso della facoltà di non rispondere. L’interrogatorio è avvenuto  negli uffici della Procura di Novara, città dove l’uomo è detenuto in regime di isolamento. Davanti alle contestazione che gli sono state rivolte dagli inquirenti, com’era accaduto in precedenza il giovane – accusato di omicidio volontario aggravato – ha preferito mantenere nil silenzio. Il brutale episodio era avvenuto lo scorso 23 maggio in un’abitazione di corso Trieste a Novara. La madre del bimbo sarà interrogata la prossima settimana. Attualmente si trova ai domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente