La Provincia di Biella > Cronaca > Francesco Cassardo torna a casa
Cronaca Valli Mosso e Sessera -

Francesco Cassardo torna a casa

Dopo l'incidente sul Karakorum e il ricovero ad Aosta

Francesco Cassardo

Francesco Cassardo è tornato a casa. La notizia è stata rilanciata dal suo profilo Facebook ufficiale. E anche a Mosso, paese originario della famiglia in molti tirano un sospiro di sollievo.

“Strada ancora lunga”

«È un grande passo ma la strada per recuperare completamente è ancora molto lunga. Che passo però: abbiamo ricevuto un grande supporto da tutti i medici e gli infermieri dell’ospedale di Aosta. Non avremmo potuto chiedere un trattamento migliore di questo e ne siamo davvero molto grati – spiegano i familiari -. In questi giorni Francesco ha avuto anche la possibilità di leggere i messaggi privati mandati da tutti voi e anche se non è in grado di rispondere, vuole farvi sapere che li ha molto apprezzati. È stato davvero emozionante leggere tutti quei pensieri positivi e quelle parole di forza».

L’incidente durante un discesa con gli sci in Pakistan

L’alpinista era stato vittima di incidente lo scorso 20 luglio durante una discesa con gli sci sul monte Gasherbrum VII, in Pakistan. Aveva scelto di scelto di essere curato all’Ospedale di Aosta.

Francesco Cassardo ricoverato ad Aosta dopo l’incidente sul Karakorum

Una famiglia fortemente legata la Biellese e a Mosso

La famiglia Cassardo, trasferita da alcuni anni, è comunque fortemente legata al Biellese e a Mosso. Il nonno Franco Cassardo infatti per anni è stato medico condotto del paese, da tutti ricordato per le sue competenze e la sua attività anche durante il periodo dell’alluvione. Molto amato, è mancato due anni fa (Mosso piange la scomparsa del dottor Cassardo)

Francesco Cassardo è rimasto legato al piccolo centro della valle, è rimasto infatti tesserato al Cai di Mosso e appena qualche mese fa con il padre Lorenzo aveva partecipato a una serata sulla montagna organizzata proprio a Mosso.

Le sorti del giovane medico sono seguite anche dagli abitanti di Mosso e dalle tante persone che conoscono e stimano la famiglia. Ora il giovane Cassardo potrà continuare il proprio recupero a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente